FPmag > StefaniaBiamonti

Andrea e Magda, Birth of a Utopia, Rawabi, Palestine, January 2017. In the visitor center, a promotional wall paper assembling pictures of children with the digital rendering of the future streets of Rawabi. All the models used for the marketing materials are Rawabi’s workers and their families. © Andrea e MagdaAndrea e Magda, Birth of a Utopia, Rawabi, Palestine, January 2017. In the visitor center, a promotional wall paper assembling pictures of children with the digital rendering of the future streets of Rawabi. All the models used for the marketing materials are Rawabi’s workers and their families. © Andrea e Magda.

EVENTI

Fotografia Europea 2018

Al via la 13ª edizione di Fotografia Europea. La manifestazione reggiana propone quest'anno un ricco programma di mostre, incontri ed eventi legati al tema RIVOLUZIONI. Ribellioni, cambiamenti, utopie. Dal 20 aprile al 17 giugno 2018 leggi...
EVENTI

Ed Alcock - CDT 56, Aurélie Forges, fauconnière au Parc zoologique du château de Branféré à Le Guerno. Dalla serie Entre chien et loup Petites fables du Morbihan. © Ed Alcock - CDT 56 / Agence Myop pour Le Festival Photo La Gacilly 2017Ed Alcock - CDT 56, Aurélie Forges, fauconnière au Parc zoologique du château de Branféré à Le Guerno. Dalla serie Entre chien et loup Petites fables du Morbihan. © Ed Alcock - CDT 56 / Agence Myop pour Le Festival Photo La Gacilly 2017.

Festival Photo La Gacilly 2017 Apre il 3 giugno la 14ª edizione del Festival Photo La Gacilly. La manifestazione bretone rende omaggio quest'anno alla fotografia africana subsahariana, proponendo un focus sulla relazione tra uomo e animali. Fino al 30 settembre 2017
OPINIONI

Dayanita Singh, Senza titolo. Dalla serie Museum of Men – Recent, 2013. Stampa a pigmento d'archivio, 30x30cm. Courtesy of the artist and Frith Street Gallery, London. © Dayanita Singh. Dayanita Singh, Senza titolo. Dalla serie Museum of Men – Recent, 2013. Stampa a pigmento d'archivio, 30x30cm. Courtesy of the artist and Frith Street Gallery, London. © Dayanita Singh.

I "musei" di Dayanita Singh Quello presentato al MAST di Bologna non è solo un lavoro di "semplice" catalogazione, ma può configurarsi come un'indagine simbolica che affonda nella società indiana contemporanea con raffinata erudizione
MOSTRE

Khatereh ha 13 anni. Suo zio abusava di lei, pertanto ha deciso di scappare di casa. Una settimana dopo, alcuni giovani l’hanno aggredita in un parco di Teheran ed ha subito uno stupro di gruppo. Per salvarsi si è ferita il braccio con un coltello. Gli ufficiali di polizia l’hanno trovata in stato d’incoscienza, riversa a terra. Dopo i primi soccorsi, è stata trasferita al centro di correzione minorile. Verrà rilasciata dopo 2 mesi e potrà tornare a casa. © Sadegh Souri. Khatereh ha 13 anni. Suo zio abusava di lei, pertanto ha deciso di scappare di casa. Una settimana dopo, alcuni giovani l’hanno aggredita in un parco di Teheran ed ha subito uno stupro di gruppo. Per salvarsi si è ferita il braccio con un coltello. Gli ufficiali di polizia l’hanno trovata in stato d’incoscienza, riversa a terra. Dopo i primi soccorsi, è stata trasferita al centro di correzione minorile. Verrà rilasciata dopo 2 mesi e potrà tornare a casa. © Sadegh Souri.

Waiting Girls Il lavoro di Sadegh Souri documenta la segregazione carceraria femminile in Iran. Un reportage di elevata qualità, che ha gli ha permesso di conquistare lo Short Story Award 2016. Ecco come ce lo ha raccontato in occasione della sua visita al Festival della Fotografia Etica 2016
MOSTRE

Chappaqua, New York. Marzo 2013. Howie e Laurel Borowick si abbracciano nella loro camera da letto. Nel loro 34° anno di matrimonio non avvrebbero mai potuto immaginare di essere contemporaneamente affetti da tumore allo stadio IV. © Nancy Borowick. Chappaqua, New York. Marzo 2013. Howie e Laurel Borowick si abbracciano nella loro camera da letto. Nel loro 34° anno di matrimonio non avvrebbero mai potuto immaginare di essere contemporaneamente affetti da tumore allo stadio IV. © Nancy Borowick.

A Life in Death È una storia privata quella raccontata da Nancy Borowick. Una storia toccante, che attraversa i territori della memoria svelandone il prezioso portato. Ecco cosa ci ha raccontato in occasione dell'apertura della sua mostra
MOSTRE

Nella religione ortodossa per accedere al sacerdozio è necessario di-ventare prima monaco oppure sposarsi. Vladimir si sposa con Vittoria; entrambi hanno frequentato la comunità alcuni anni prima. Dalla serie Isle of Salvation di Francesco Comello, vincitore del World.Report Award 2016, categoria Spot Light Award. © Francesco Comello. Nella religione ortodossa per accedere al sacerdozio è necessario di-ventare prima monaco oppure sposarsi. Vladimir si sposa con Vittoria; entrambi hanno frequentato la comunità alcuni anni prima. Dalla serie Isle of Salvation di Francesco Comello, vincitore del World.Report Award 2016, categoria Spot Light Award. © Francesco Comello.

Istantanee di un'utopia Il lavoro "Isle of Salvation" di Francesco Comello ha vinto lo Spot Light Award nell'ambito del World.Report Award 2016. Le parole dell'autore e qualche appunto critico sul lavoro esposto, in occasione del Festival della Fotografia Etica, presso Palazzo Barni a Lodi
EVENTI

© Aaron HueyDei giovani della tribù degli Oglala espongono la bandier a a testa in giù – segnale di richiesta d’aiuto, ma anche gesto di sfida contro il governo USA – durante una manifestazione per commemorare lo scontro in cui, nel 1975, morirono due agenti dell’FBI e un militante dell’American Indian Movement (AIM). L’attivista Leonard Peltier fu condannato all’ergastolo. © Aaron Huey

Festival della Fotografia Etica 2016 Una panoramica sulla VII edizione del Festival della Fotografia Etica, al via l'8 ottobre a Lodi. Tra mostre, incontri, letture portfolio ed eventi all'insegna della grande fotografia internazionale. Fino al 30 ottobre 2016
EVENTI

© Marie Dorigny / MYOP per il Parlamento europeo 2016 Hotspot di Moria, Lesbos, Grecia. È qui che si trova il primo centro di identificazione dei rifugiati (hotspot) al loro arrivo in Europa. Questo è il luogo dove avviene anche il primo smistamento a seconda della nazionalità. L'attesa per le formalità di registrazione è lungo. Le famiglie fanno la coda per ore. © Marie Dorigny / MYOP per il Parlamento europeo 2016.

Visa pour l'Image 2016: una panoramica La 28ª edizione del Visa pour l'Image è alle porte. Ecco qualche anticipazione sul programma della celebre rassegna che si svolgerà a Perpignan dal 27 agosto all'11 settembre 2016
MOSTRE Dimostranti danno fuoco a diverse attività commerciali in tutta la città di Ferguson, Missouri, in seguito all’annuncio del Grand Giurì della contea di St. Louis di non incriminare Darren Wilson, un poliziotto bianco, per l’uccisione di Michael Brown, un teenager afroamericano. Ferguson, Missouri, Stati Uniti. Martedì 25 novembre 2014. © Philip Montgomery. Sull'orlo del baratro La mostra "Flash Points" di Philip Montgomery documenta i recenti fatti di Baltimora, Ferguson e Newark, lasciando intravedere come in America alcune vecchie problematiche legate alla questione razziale siano tutt'altro che risolte
MOSTRE Una giovane ragazza viene fotografata dopo essere stata ferita durante gli scontri avvenuti in seguito al funerale di Berkin Elvan, il quindicenne morto a Istanbul l’anno precedente per le ferite riportate durante le proteste anti-governative. Istanbul, 12 marzo 2014. © AFP/Bülent Kiliç. Una questione (non) solo turca Gli avvenimenti più importanti e drammatici avvenuti in Turchia negli ultimi anni nelle immagini realizzate dal fotoreporter turco Bülent Kiliç
MOSTRE Lucas Techeira ha tre anni ed è nato con l’ittiosi, una malattia della pelle che causa screpolature e secchezza. Il piccolo è conosciuto nella zona come “il bambino di cristallo”. Suo padre Arnoldo ha dovuto abbandonare il lavoro nelle piantagioni di tabacco quando è na to il figlio. Sua madre, Rosana Gaspar di 32 anni, durante la gravidanza utilizzava sempre il glifosato nel suo orto. Alicia Baja - Colonia Aurora, Provincia di Misiones, 7 dicembre 2014. © Pablo E. Piovano. Il volto oscuro dell'agribusiness I tragici effetti dell'uso indiscriminato di diserbanti sulle colture argentine geneticamente modificate. Il lavoro di Pablo Ernesto Piovano
MOSTRE Hector Garcia Jr si riposa dopo aver camminato un pochino per la prima volta nella piscina del Palo Alto College Aquatic Center nel maggio 2011. A causa dei problemi alle ginocchia, Hector non può camminare senza l’aiuto di qualcuno, ma ha potuto farlo in acqua dove sente meno dolore e dove ha iniziato un programma di allenamento basato sul camminare in piscina. «Ero solo un bambino paffuto, non ero enorme. Ero solo un bambino paffuto, ma ho imparato che i bambini non mi sceglievano nella loro squadra proprio perché ero in carne. Non ero invitato alle feste, perché ero cicciottello. Quindi già da piccolo mi sono sentito messo in disparate e non capivo cosa stavo facendo. Ho capito il mio problema solo in età adulta». Maggio 2011. © Lisa Krantz/San Antonio Express-News. Il ricatto dell'obesità Il lavoro di Lisa Krantz mostra la tenace lotta di un uomo contro l'obesità. Una battaglia persa, che vorrebbe però essere un monito per chi si trova ad affrontare lo stesso problema. E non solo
MOSTRE Un lavoratore di canna da zucchero si mette in posa per una foto nella piantagione di Ingenio San Antonio in Chichigalpa. Nicaragua, 2 maggio 2014. © Ed Kashi/VII. Il prezzo della fatica Un progetto del fotogiornalista Ed Kashi dedicato a un male oscuro, che sta mietendo vittime tra i coltivatori di canna da zucchero dell'America Centrale
MOSTRE

La tomba di Delsio Barbosa nel ranch di St. Elena, dove è stato ucciso sul colpo mentre pescava lungo il confine tra la fattoria e la riserva Teykue. Il proprietario del ranch sostiene che il ragazzo stava oltrepassando il confine e dall'incidente vive libero in una città vicina senza aver subito alcun provvedimento giudiziario. Mato Grosso do Sul, Brasile, marzo 2013. © Nadia Shira Cohen 2015.

Terra Vermelha Un lavoro di Nadia Shira Cohen e Paulo Siqueira che vede, su due fronti contrapposti, gli interessi dei ricchi allevatori brasiliani e i diritti, negati, della popolazione indigena dei Guaraní
MOSTRE «Y'a d'la joie!» Cabu era amico del cantante Charles Trenet, di cui apprezzava le canzoni, tra cui la gioiosa "Y'a d'la joie!" Per ironizzare sulla prima foto scattata nel 1974, gli ho chiesto di ripetere questo gesto nel 2014. Nel 2015, non c'è più gioia. © Arnaud Baumann/Signatures. Un projet de Signatures, maison des photographes. Da Hara-Kiri a Charlie Le origini, i protagonisti, aneddoti e stravaganze di una rivista divenuta un simbolo. La storia di "Charlie Hebdo" attraverso le immagini di Arnaud Baumann e Xavier Lambours
MOSTRE Madrid, Spagna, martedì 24 giugno 2014. Amalio Barrul Gimenez e la sua famiglia sono stati sfrattati. Amalio Barrul Gimenez (41 anni), sua moglie, incinta, Isabel Morales Bachiller (35 anni) e i loro tre figli vivono con un reddito bassissimo: sono venditori ambulanti e ricevono assistenza sociale. Per 18 mesi hanno vissuto in una casa di proprietà della banca Bankia. Hanno cercato di negoziare un affitto più basso, ma la banca non ha sentito ragioni e li ha costretti a lasciare il loro appartamento. © Andres Kudacki/AP. Sotto sfratto La crisi economica spagnola e il problema degli sfratti nelle immagini del fotoreporter argentino Andres Kudacki
MOSTRE Homs, Siria, sabato 14 giugno 2014. Una famiglia cammina tra le macerie verso il proprio appartamento, abbandonato due anni prima, per valutare se è possibile tornare ad abitarci. © Sergey Ponomarev pour le New York Times. La Siria di Assad La vita quotidiana in un paese devastato dalla guerra da oltre quattro anni. Il racconto di Sergey Ponomarev
MOSTRE Marzo 2015. Vicenzo ha l'otite e la febbre, Stacy è dovuta andare a prenderlo all'asilo per portarlo dal dottore. Vivono entrambi in un alloggio di Dahlia, un centro d'accoglienza per madri-figli a Hellemmes. © Viviane Dalles. Lauréate 2014 du Prix Canon de la Femme Photojournaliste soutenu par le magazine ELLE. Essere madri adolescenti Il fenomeno delle madri-adolescenti a Nord-Pas-des-Calais: l'indagine fotografica di Viviane Dalles
CONCORSI

Yamis di Ilaria Sagaria, vincitrice della Categoria Arte Digitale alla Terza edizione del Concorso Fotografico AIFF, trittico, 30x40cm cad., 2015. © Ilaria Sagaria.

You are my Sister Ad aggiudicarsi la sezione Arte Digitale della terza edizione del Concorso Fotografi AIFF 2015 è stata Ilaria Sagaria con il progetto Yamis
CONCORSI

The Pain of Life dalla serie Charak di Avishek Das, vincitore della Categoria Libera alla Terza edizione del Concorso Fotografico AIFF. © Avishek Das.

Charak di Avishek Das Il vincitore della categoria Libera della Terza edizione del Concorso Fotografico AIFF è Avishek Das
MOSTRE Ambroise Tézenas, Visite des ruines du tremblement de terre du Wenchuan dans la province du Sichuan (Chine). «Nous arrivons dans la ville de Yingxiu où vous pouvez photographier le collège (environ 53 morts) et l'école primaire (environ 250 morts) de Xuankou». Avec l’aimable autorisation de l’artiste. © Rencontres Arles. Tourisme de la désolation Il fenomeno del dark tourism e il nostro ambiguo atteggiamento di fronte al male: questi i cardini del lavoro di Ambroise Tézenas esposto al Parc des Ateliers
MOSTRE Martin Gusinde, Ulen, le bouffon masculin. Son rôle est d’amuser les spectateurs du Hain. Cérémonie du Hain, rite Sel’knam, 1923. Avec l’aimable autorisation de Martin Gusinde/Anthropos Institut/Éditions Xavier Barral. © Rencontres Arles. L’esprit des hommes de la Terre de Feu I miti, i rituali e le tradizioni delle civiltà indigene della Terra del Fuoco attraverso lo sguardo di Martin Gusinde
MOSTRE Natasha Caruana, Et je l’ai vue. Avec l’aimable autorisation de l’artiste. © Rencontres Arles. Coup de foudre L'amore a prima vista in un percorso che intreccia linguaggi visivi e scientifici




FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright