Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann 1 / 6       Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann

Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann 2 / 6       Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann

Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann 3 / 6       Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann

Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann 4 / 6       Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann

Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann 5 / 6       Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann

Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann 6 / 6       Dalla mostra L'angelo bianco di Niels Ackermann. © Niels Ackermann

L'angelo bianco

«Qui, muoiono più persone per le droghe e l’alcol che per la radioattività» ha spiegato Kiril indicando la tomba del suo migliore amico.

Nell’aprile del 2016, il mondo ricorderà il 30° anniversario del disastro di Chernobyl. Invece di ricordare ancora una volta le conseguenze dell’incidente, eccessivamente documentate, ho scelto di guardare al futuro. Per tre anni, ho fotografato i giovani di Slavutych, la città più giovane dell’Ucraina.
La città che è nata dalla catastrofe.

La storia documenta la vita di Yulia: un’adolescente che ho visto trasformarsi in un giovane adulto di fronte alla mia macchina fotografica. Col passare del tempo Yulia ha cambiato le sue occupazioni. Dalle feste, i drink e le avventure sentimentali è passata ad una vita matrimoniale con un lavoro e delle serie responsabilità. Lei e i suoi amici mi hanno permesso di fotografarli in questa fase molto importante della vita: il momento in cui decidiamo che cosa vogliamo fare della nostra vita, dove e con chi. Allo stesso tempo, anche il suo paese sta attraversando una metamorfosi, liberandosi con sangue e dolore della vicina Russia. I giovani di Slavutych e dell’Ucraina ora mettono riparo agli errori dei loro genitori e puntano a costruire un futuro sereno e prospero, nonostante un contesto difficile.

Costruita nel mezzo di un bosco a 40 km di distanza dalla centrale nucleare distrutta, Slavutych doveva essere una delle ultime manifestazioni della grandezza sovietica. Dal 2000 Chernobyl ha smesso di produrre energia elettrica decretando il peggioramento delle prospettive economiche di quella città strategica. Slavutych ora si basa quasi esclusivamente sulla costruzione del nuovo sarcofago che si concluderà nel 2017. Nessun piano chiaro sembra ancora pronto a dare alla città un futuro. [ Niels Ackermann ]

- - -
L'ANGELO BIANCO
di Niels Ackermann
Palazzo della Frumentaria, via Delle Muraglie, 1 - Sassari
20 luglio – 6 agosto 2016
ingresso: libero


_ _ _


[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ FPtag ] MENOTRENTUNO2016: il punto di vista della redazione
◉ [ video ] Menotrentuno: terramadre / homeland
◉ [ eventi ] Menotrentuno: un'Isola di mostre
◉ [ mostre ] Nella boscaglia di Antoine Bruy
◉ [ mostre ]
Matavenero di Kevin Faingnaert
◉ [ mostre ]
Vel Marì di Mohamed Keita
[ mostre ] Idomeni, il territorio in-certo di Orestis Seferoglou
◉ [ mostre ] Il villaggio di Dubininkai di Kotryna Ula Kiliulyte
◉ [ mostre ] Ho chiamato le montagne... di Miia Autio
◉ [ mostre ] Ballo a Tre Passi di Roberta Masala
◉ [ mostre ] Dall'altra parte del fiume di Jasper Walter Bastian
◉ [ mostre ]
Quattro Stagioni di Serena Vittorini
◉ [ mostre ] La fattoria dentro il villaggio di Sofie Amalie Klougart
◉ [ mostre ] Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano
[ mostre ] Okoem, lo spazio intorno di Yevgeny Nakonechnyy
[ eventi ] Storie di un attimo, Festival popolare della fotografia

[ RISORSE ESTERNE ]
Niels Ackermann
Menotrentuno

pubblicato in data 14-09-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

MENOTRENTUNO2016






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright