pubblicità su FPmag

Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano 1 / 6       Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano.

Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano 2 / 6       Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano.

Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano 3 / 6       Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano.

Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano 4 / 6       Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano.

Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano 5 / 6       Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano.

Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano 6 / 6       Dalla mostra Nelle terre di Arsuneli di Andrea Alfano. © Andrea Alfano.

Nelle terre di Arsuneli

Mi sono chiesto innumerevoli volte cosa sia il senso di appartenenza. Mi chiedo in quale misura si appartiene a qualcosa o qualcosa ci appartiene. Non parlo di possedere e stringere fra le mani, ma più sentire, o forse meglio riconoscere. Farlo senza nemmeno accorgersene. Lo sguardo appreso dell’appartenere a una forma, luce, suono.

Ed è questo che spesso mi fa provare per un momento qualcosa di familiare. Non importa se camminando sul pezzo di terra dove ho mosso I primi passi, o guardando la superficie lunare. Cerchiamo sempre qualcosa di conosciuto in tutto, che sia davanti ai nostri occhi o in un immaginario estraneo. E spesso lo troviamo senza saperlo. Non lo riconosciamo ma lo sentiamo. L’immagine fotografica vive nutrendosi seduta a questo tavolo. La fotografia è sempre il frutto del provare un senso di appartenenza, qualcosa che si ricerca anche nell’esotico più lontano.

Spesso in quel contatto sconosciuto creiamo il fossile di un’immagine. Delle volte registrato nei magazzini della memoria, delle volte in una foto. Un fossile di quella che ora potrei iniziare a definire ciò che chiamiamo Terra Madre. Non qualcosa che calpestiamo, ma più che costruiamo fossile su fossile. Il viaggio diventa una delle chiavi di volta nella costruzione di questa cattedrale dove perdersi e ritornare. L’essere in un posto estraneo diventa necessario per poter costruire una terra conosciuta, ritrovando con gli occhi, dei frammenti nascosti di ciò che siamo.

Le immagini di Andrea Alfano partono da questo. Le forme di rocce antiche, la loro superfice, la loro pesantezza, sono quel qualcosa che risuona, che fa eco nel suo sguardo. Ed è la mappa che troviamo in tutto il lavoro: dalle forme naturali ai muri a secco, i ciottolati, fino alla pelle umana e alle pelli animali. Una materialità che spesso fa da sfondo e spesso si trova in primo piano, senza mai perdere il suo ruolo di protagonista.

La pietra che ha costruito il paesaggio e la cittadina di Neoneli, ora costruisce per noi e per l’autore qualcosa di nuovo, fossili ai quali prima o poi sentiremo di appartenere. [ Luca Spano ]

- - -
NELLE TERRE DI ARSUNELI
di Andrea Alfano
Vie del Centro Storico - Neoneli OR
10 agosto – 4 settembre 2016
ingresso: libero


_ _ _

[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ FPtag ] MENOTRENTUNO2016: il punto di vista della redazione
◉ [ video ] Menotrentuno: terramadre / homeland
◉ [ eventi ] Menotrentuno: un'Isola di mostre
◉ [ mostre ] Okoem, lo spazio intorno di Yevgeny Nakonechnyy
◉ [ concorsi ] #meno31contest
[ YToI2015 ] Categoria Crossover | Miglior autore 2015: Andrea Alfano

[ RISORSE ESTERNE ]
Andrea Alfano
Menotrentuno

Myphotoporta.i  creare un sito di fotografia

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 10-08-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

MENOTRENTUNO2016






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright