pubblicità su FPmag

Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio. Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio.

Virgilio Carnisio, una lunga storia

È visibile fino al 20 gennaio, presso il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo, la mostra Virgilio Carnisio. Milano 1961-1971, che raccoglie 40 fotografie dell’autore molto legato alla sua città, il capoluogo lombardo, e che ha donato al Museo di Cinisello alcune sue opere.

Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio. Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio.

Se la selezione visibile presso il Museo, come recita il titolo della mostra, è strettamente definita nei termini temporali e spaziali, in contemporanea si è verificato un altro importante evento che riguarda l’attività di Virgilio Carnisio: è stato pubblicato – per conto e a cura di AFI (Archivio Fotografico Italiano) − un volume che può considerarsi, se non esaustivo data l’immensa produzione fotografica di Virgilio Carnisio, quanto meno antologico. Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie racconta davvero la storia di un fotografo che, con una costanza e coerenza rara, ha attraversato gli ultimi sessant’anni documentando fotograficamente la sua città, i suoi luoghi d’elezione, come la Valsesia, e altre città del mondo.
Virgilio Carnisio (Milano, 1938) si è sempre servito di un linguaggio semplice, diretto, senza nessuna concessione a estetismi o sperimentazioni: le sue fotografie in bianco e nero paiono essere l’apoteosi di un modo antico, classico, di documentare il mondo, un modo che affonda le sue radici nella fotografia diretta, così importante nella documentazione fotografica dell’intero Novecento.

Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio. Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio.

Il volume si avvale – oltre che del sostanzioso corpus fotografico dell’autore, diviso per luoghi e periodi – di innumerevoli testimonianze storico-critiche, di cui risulta impossibile scrivere in questa sede, che aiutano a fare luce e inquadrare meglio il lungo e complesso percorso fotografico di Virgilio Carnisio.

Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio. Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio.

Tra le tante testimonianze cito soltanto una osservazione – tratta da una recensione – dell’indimenticato critico Giuseppe Turroni che, nel 1986, scriveva, tra l’altro: «[…] (Virgilio Carnisio ndr) Ha un gusto sobrio, un taglio dell’inquadratura che risente di una limpida classicità formale e soprattutto segue una linea precisa di ricerche visive, chiaramente strutturate nello spazio e nel tempo. […] Il suo occhio si addentra nelle “cose dell’uomo”, e permette loro di trovare una nuova vita, una vitalità espressiva non bloccata da esercizi calligrafici e in sterili tentativi formalizzanti.»

Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio. Virgilio Carnisio, dal libro fotografico Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie. © Virgilio Carnisio.

In queste poche frasi di Giuseppe Turroni mi pare condensata la pratica fotografica e la poetica di Virgilio Carnisio, un autore per molti aspetti schivo, che ha costruito il suo patrimonio iconografico senza mai lasciarsi sedurre dalle sirene della popolarità, pur essendo un autore da molto tempo ampiamente riconosciuto, con all’attivo centinaia di mostre e decine di pubblicazioni. Virgilio Carnisio ha continuato a cercare, soprattutto nella sua città, ma anche in molti altri luoghi del mondo, luoghi, situazioni e persone ordinarie: a lui interessa testimoniare lo stato delle cose, la normalità del vivere quotidiano. A volte nelle sue fotografie si può avvertire una vena nostalgica per un mondo che va modificandosi e scomparendo ma lui spazza via questo sentimento, pur nobile, per riportare lo spettatore alla necessità primaria della fotografia, quella della documentazione a futura memoria. Virgilio Carnisio ha lavorato sul presente in vista del futuro, quando le cose non saranno più come sono o come erano nel momento in cui le ha fotografate. Un lavoro costante, certosino, che nell’immediato probabilmente non gli ha dato il giusto riconoscimento secondo i parametri in uso del cosiddetto successo ma che sui tempi lunghi ha dimostrato di essere, il suo, un importante progetto di documentazione visiva destinato a durare nel tempo. [ Pio Tarantini ]


Virgilio Carnisio. Milano 1961-1971
Museo di Fotografia Contemporanea, via Giovanni Frova, 10 – Cinisello Balsamo MI
25 novembre 2018 – 20 gennaio 2019

orario: da mercoledì a venerdì, ore 16,00 – 19,00 | sabato e domenica, ore 10,00 – 13,00 e 14,00 – 19,00 | lunedì e martedì chiuso
ingresso: libero
info: 02 6605661
info@mufoco.org | Museo di Fotografia contemporanea


titolo: Virgilio Carnisio. L’archivio, la vita, il mondo. 1958/2018 Fotografie
autore: Virgilio Carnisio, a cura di Alfiuccia Musumeci
testi:
Claudio Argentiero, Giuseppe Turroni, Roberto Mutti, Leonardo Leonardi, Enrico Finzi, Enzo Barbano, Piera Mazzone, Denis Curti, Pasquale Bertone, Cesare Colombo, Angela Moretti Balocco, Giovanna Calvenzi, Manuela Ciriacono
formato: 30x24cm
pagine: 184
anno: 2018
edizioni: Punto M Arte Editore per conto di AFI
bookdesign:
ISBN: 9788894875133
prezzo:
33,00 €
info: www.puntomarte.com | www.archiviofotografico.org


_ _ _


RISORSE INTERNE

◉[ FPart ] FPart: la rubrica di Pio Tarantini

RISORSE ESTERNE
Museo di Fotografia Contemporanea
Archivio Fotografico Italiano

Punto M Arte Editore

FPschool, Corso Base di Photoshop

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 07-01-2019 in NOTIZIE / FPART

VirgilioCarrisio MuFoCo PioTarantini






altro in FPART



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright