pubblicità su FPmag

Fausto Giaccone, Lisbona 18.08.1975: Il presidente del consiglio Vasco Gonçalves durante il suo comizio nei cantieri navali di Almada. © Fausto Giaccone. Fausto Giaccone, Lisbona 18.08.1975: Il presidente del consiglio Vasco Gonçalves durante il suo comizio nei cantieri navali di Almada. © Fausto Giaccone.

Una storia portoghese

È in corso nelle storiche sale di Palazzo Ducale a Genova la mostra di Fausto Giaccone (1943), fotografo di reportage sociale di cui abbiamo scritto recentemente in questa rubrica a proposito di un’altra sua recente mostra tenuta a Milano e dedicata al 1968, il mitico anno dei sommovimenti giovanili. Sempre nell’ambito dell’impegno sociale che ha caratterizzato il suo lungo percorso fotografico si dispiega l’attuale mostra genovese dedicata a un suo complesso reportage realizzato in Portogallo negli anni successivi a quella rivoluzione del 1974 che mise fine a una lunga dittatura per traghettare il Paese verso il sistema democratico.

Fausto Giaccone, Lisbona, 20.08.1975: grandi cortei in appoggio al documento del COPCON. © Fausto Giaccone. Fausto Giaccone, Lisbona, 20.08.1975: grandi cortei in appoggio al documento del COPCON. © Fausto Giaccone.

La storia fotografica sulla rivoluzione portoghese di Giaccone comincia nel 1975, quando la rivoluzione gentile è ancora viva e vivace e spinge il fotografo italiano a cercare altri luoghi e situazioni che non fossero quelli già scontati e visti su quel turbolento periodo della storia lusitana. Si reca così in un piccolo centro di provincia, Couço, dove si sta verificando l’importante fenomeno sociale dell’occupazione dei latifondi: contadini vissuti fino a quel momento in una condizione di subalternità endemica prendono coscienza della loro forza e dei cambiamenti che possono generare in quell’asfittica economia e società.

Fausto Giaccone, Portogallo Couço (Ribatejo), 31 agosto 1975. Un nuovo ciclo di occupazioni delle terre. Il movimento per la Reforma Agraria aveva dato inizio a gennaio all'occupazione dei latifondi abbandonati in Ribatejo e nell'Alentejo. © Fausto Giaccone. Fausto Giaccone, Portogallo Couço (Ribatejo), 31 agosto 1975. Un nuovo ciclo di occupazioni delle terre. Il movimento per la Reforma Agraria aveva dato inizio a gennaio all'occupazione dei latifondi abbandonati in Ribatejo e nell'Alentejo. © Fausto Giaccone.

Giaccone frequenta e fotografa a lungo – ritornandoci negli anni successivi – gli eventi che testimoniano questo cambiamento sociale, forte anche di profonde amicizie che riesce a stabilire con alcuni abitanti del luogo e protagonisti di questi movimenti. Questa partecipazione emotiva gli consente di realizzare reportage diversi da un taglio retorico o puramente descrittivo, consentendogli di entrare nel vivo degli accadimenti, non solo quelli più eclatanti ma anche i piccoli eventi di vita quotidiana.

Fausto Giaccone, Portogallo Couço (Ribatejo), 31 agosto 1975. Un nuovo ciclo di occupazioni delle terre. Il movimento per la Reforma Agraria aveva dato inizio a gennaio all'occupazione dei latifondi abbandonati in Ribatejo e nell'Alentejo. © Fausto Giaccone. Fausto Giaccone, Portogallo Couço (Ribatejo), 31 agosto 1975. Un nuovo ciclo di occupazioni delle terre. Il movimento per la Reforma Agraria aveva dato inizio a gennaio all'occupazione dei latifondi abbandonati in Ribatejo e nell'Alentejo. © Fausto Giaccone.

Il suo stile si caratterizza per la capacità di documentare con piglio giornalistico, mantenendo sempre grande attenzione verso alcuni fenomeni sociali attenti alle trasformazioni della società e un profondo rispetto ed empatia verso i protagonisti di questi eventi.

Fausto Giaccone, Portogallo Couço (Ribatejo), 31 agosto 1975. Un nuovo ciclo di occupazioni delle terre. Il movimento per la Reforma Agraria aveva dato inizio a gennaio all'occupazione dei latifondi abbandonati in Ribatejo e nell'Alentejo. © Fausto Giaccone. Fausto Giaccone, Portogallo Couço (Ribatejo), 31 agosto 1975. Un nuovo ciclo di occupazioni delle terre. Il movimento per la Reforma Agraria aveva dato inizio a gennaio all'occupazione dei latifondi abbandonati in Ribatejo e nell'Alentejo. © Fausto Giaccone.

Questo approccio così profondo e prolungato nel tempo attirò fin dall’inizio l’attenzione di importanti testate editoriali e dello scrittore Antonio Tabucchi: nasce così nel 1987 il volume che accompagna l’omonima mostra Una storia portoghese”. Sempre sull’onda di sollecitazioni personali ed editoriali Giaccone torna nel 2005 negli stessi luoghi e a Couço realizza un’altra mostra con il concorso della popolazione che viene invitata a rintracciare i nomi delle persone fotografate: ne nasce un altro volume, quasi un album di famiglia con i nomi delle persone fotografate.

Fausto Giaccone, Coruche (Ribatejo) durante i festeggiamenti del 25 Aprile 1986. . © Fausto Giaccone. Fausto Giaccone, Coruche (Ribatejo) durante i festeggiamenti del 25 Aprile 1986. © Fausto Giaccone.

La mostra di Genova vuole essere una sorta di antologica di questo complesso lavoro e si dispiega su due livelli narrativi ed espositivi: quello tradizionale delle fotografie che costituiscono il corpus del lavoro e un altro che, attraverso lunghe sequenze fotografiche e riproposizione di documenti vari, racconta la genesi e lo sviluppo di queste esperienze di ripresa, espositive, editoriali e di documentazione del rapporto tra il fotografo e le realtà locali. [ Pio Tarantini ]

Installazione della mostra Una storia portoghese 1975-2005 al Palazzo Ducale di genova.
© Gian Piero Corbellini. Installazione della mostra Una storia portoghese 1975-2005 al Palazzo Ducale di genova. © Gian Piero Corbellini.


Una storia portoghese
Palazzo Ducale di Genova, piazza Matteotti, 9 – Genova
17 marzo – 22 aprile 2018

orario: da lunedì a venerdì, ore 10,00 – 19,00 | sabato e domenica ore 15,00 – 18,00
ingresso: gratuito
info: 010 8171600 – 8171663
palazzoducale@palazzoducale.genova.it | www.palazzoducale.genova.it


_ _

[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ FPart ] FPart: la rubrica di Pio Tarantini
◉ [ eventi ]
Dal documento al racconto

[ RISORSE INTERNE ]
Fausto Giaccone
Palazzo Ducale Genova


pubblicità su FPmag

pubblicato in data 30-03-2018 in NOTIZIE / FPART

FaustoGiaccone PalazzoDucaleGenova Pio Tarantini






altro in FPART



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright