pubblicità su FPmag

Da sinistra: Michele Tarantini, Nino Migliori, Pio Tarantini e Roberto Toja. © Giacomo Nuzzo. Da sinistra: Michele Tarantini, Nino Migliori, Pio Tarantini e Roberto Toja. © Giacomo Nuzzo.

I novanta anni di Nino Migliori

Nino Migliori, fotografo eclettico, occupa un posto di primo piano nella fotografia italiana contemporanea. Ho conosciuto di persona Nino Migliori in anni relativamente recenti e mi resta il rammarico di non averlo potuto conoscere prima, anche se il suo lavoro ha costituito sempre uno dei momenti importanti della mia lunga attività didattica. Il 29 settembre ha compiuto novanta anni e a lui stanno giungendo gli auguri e le attestazioni di stima di tutto il mondo della fotografia italiana, anche perché Nino è una persona umanamente disponibile, sempre attento alle esperienze degli altri, con una lunga esperienza didattica di corsi e seminari articolati nelle modalità più varie, dalle Lectio Magistralis ai corsi per bambini delle scuole elementari.

La copertina del volume La materia dei sogni di Nino Migliori, edito da Contrasto, 2013. Courtesy Archivio Pio Tarantini. La copertina del volume La materia dei sogni di Nino Migliori, Contrasto, 2013. Courtesy Archivio Pio Tarantini.

Il suo atteggiamento positivo nei confronti della vita e del lavoro contagia chi ha la fortuna di avere a che fare con lui e indica una strada di applicazione e ricerca fotografica lontana da mode passeggere, da atteggiamenti snobistici o falsamente intellettuali. Questo suo modo di essere si riverbera ovviamente nel suo lavoro che potremmo delineare come un lungo, articolato percorso, segnato da tappe importanti dal punto di vista del linguaggio e sempre comunque determinato da quel motore su cui personalmente insisto da molti anni, nelle mie considerazioni sulla fotografia: quello della necessità. La ricerca fotografica, per Nino, ma secondo me dovrebbe valere per tutti, non deve essere determinata dal cavalcare l’onda delle mode e dell’eventuale successo, ma da un bisogno intimo che deve maturare nel percorso intellettuale del fotografo.

La copertina del catalogo Materia e memoria di Nino Migliori, GAM, 2002. Courtesy Archivio Pio Tarantini. La copertina del volume Materia e memoria di Nino Migliori, GAM, 2002. Courtesy Archivio Pio Tarantini.

È la caratteristica che ha contraddistinto la sua lunga storia fotografica, una storia appassionata intorno al linguaggio della fotografia, articolata in modalità espressive diverse che si sono succedute, spesso sovrapposte, spaziando dalla documentazione sociale nell’ambito del neorealismo alle sperimentazioni più audaci su materiali operativi e ricerche formali con forti richiami ad altre esperienze dell’arte visiva, dall’Informale all’Astrattismo al Surrealismo. Mai pago, Nino ha voluto misurarsi, in anni più recenti, anche con pratiche installative, dove la fotografia occupa un ruolo importante ma è declinata all’interno di operazioni artistiche più complesse che raccontano come questa forma di espressione visiva bidimensionale debba fare i conti con le contaminazioni tipiche dell’arte attuale.
Tutto questo da un giovane di novant’anni. Chapeau Nino, e ancora auguri! [ Pio Tarantini ]

La copertina del catalogo Materia e memoria di Nino Migliori, Damiani, 2004. Courtesy Archivio Pio Tarantini. La copertina del volume Segni di Nino Migliori, Damiani, 2004. Courtesy Archivio Pio Tarantini.

_ _ _

[ RISORSE ESTERNE ]
Nino Migliori

Myphotoporta.i  creare un sito di fotografia

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 02-10-2016 in NOTIZIE / FPART

PioTarantini NinoMigliori






altro in FPART



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright