1 / 2       Temple of Hercule on citadel Hill in Amman. Jabal al-Qal'a, Jordan. 2012. © Josef Koudelka / Magnum Photos.
2 / 2       Trajan's arch. General view of Timgad. Algeria. 2011. © Josef Koudelka / Magnum Photos.

Vestiges 1991-2014

Si è aperta il 7 dicembre scorso al Forte di Bard, in provincia di Aosta, la prima esposizione italiana dell'imponente progetto fotografico realizzato da Josef Koudelka.
Vestiges, questo il titolo del lavoro, vede infatti impegnato l'autore da oltre vent'anni, durante i quali si è fatto custode per mezzo della sua interpretazione fotografica di alcuni dei più importanti siti archeologici della cultura greca e romana. L'obiettivo del fotografo ceco, da tempo membro dell'agenzia Magnum Photos, è ambizioso: trasformare le macerie in speranza, restituire alle rovine la loro più autentica bellezza, senza cedere alle lusinghe delle consuete celebrazioni malinconiche. In altre parole, Koudelka vorrebbe servirsi dell’arte per riappropriarsi dei resti di un mondo che, pian piano, sta irrimediabilmente svanendo sotto i nostri occhi.
Per farlo, ha compiuto un lungo itinerario attraverso venti paesi – dalla Grecia al Libano, dalla Siria all’Algeria, dalla Turchia all’Italia – e oltre duecento località che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Un’esplorazione senza precedenti, non ancora conclusa, che lo ha portato al cospetto di alcuni luoghi simbolo della cultura greco-romana, come il Tempio di Delfi, i Templi di Zeus e Poseidone (Grecia), il Foro Romano e la Via Appia (Roma), il Tempio di Sibilla (Tivoli), il Tempio di Apollo (Turchia) e le tombe di Petra (Giordania).
L'esposizione, a cura di Gabriele Accornero e Andrea Holzerr, riunisce oltre sessanta fotografie, di cui ventidue panoramiche di grandissime dimensioni, in un allestimento votato al minimalismo che restituisce il senso del passaggio tra le rovine. La disposizione delle immagini all’interno delle sale delle Cannoniere della fortezza, rievoca infatti il percorso di scoperta compiuto da Koudelka in questi luoghi straordinari per fermarne e promuoverne la bellezza. In mostra anche la proiezione di circa trecentocinquanta scatti relativi ai set di Vestiges, alcuni dei più importanti libri del/sull’autore e un site specific dedicato alla Valle d’Aosta.

Josef Koudelka. Vestiges 1991-2014
Sale delle Cannoniere, Forte di Bard - Bard AO
7 dicembre 2014 – 3 maggio 2015
prorogata fino al 10 maggio 2015

orario: da martedì a venerdì, ore 10,00 - 18,00 | sabato, domenica e festivi, ore 10,00 - 19,00 | chiuso il lunedì
ingresso: intero 6,00 € | ridotto 5,00 € | cumulativo con World Press Photo 9,00 € | audioguide 2,00 € (3,00 € la coppia)
info: 0125 833811
info@fortedibard.it
fortedibard.it

pubblicato in data 12-03-2015 in NOTIZIE / MOSTRE

MagnumPhotos JosefKoudelka ForteBard






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright