1 / 9       Now 27 di Amir Behroozi Rad, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Fotogiornalismo. © Amir Behroozi Rad.
I membri della famiglia piangono e si disperano.

2 / 9       Now 27 di Amir Behroozi Rad, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Fotogiornalismo. © Amir Behroozi Rad.
Fatemeh, la madre di una vittima di guerra iraniana canta una ninna nanna nella sua lingua nativa sul corpo di suo figlio, che è stato identificato e riportato a casa dopo 27 anni. Nonostante la guerra sia finita da più di 24 anni, sono ancora molti i genitori che attendono il ritorno dei loro figli, forse la guerra non finirà mai per gente come Fatemeh.

3 / 9       Now 27 di Amir Behroozi Rad, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Fotogiornalismo. © Amir Behroozi Rad.
I membri della famiglia piangono e si disperano.

4 / 9       Davai Donbass di Alfredo Bosco, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Fotogiornalismo. © Alfredo Bosco/2015.
Un cecchino separatista durante l'attacco all'aeroporto di Donetsk.

5 / 9       Davai Donbass di Alfredo Bosco, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Fotogiornalismo. © Alfredo Bosco/2015.
Il comandante Givi e un suo soldato durante l'attacco contro le truppe ucraine all'aeroporto di Donetsk.

6 / 9       Davai Donbass di Alfredo Bosco, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Fotogiornalismo. © Alfredo Bosco/2015.
Ucraina. Carro armato vicino alla città di Debaltseve. Questo tipo di equipaggiamento è ora considerato illegale dal Protocollo di Minsk.

7 / 9       The European Dream di Anna Pantelia, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Fotogiornalismo. © Anna Pantelia.
Centinaia di migranti provenienti da Asia e Africa trovano rifugio nelle sue ampie strutture negli ultimi anni, ovvero da quando la Grecia si è rivelata un importante punto di ingresso in Europa per i migranti.

8 / 9       The European Dream di Anna Pantelia, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Fotogiornalismo. © Anna Pantelia.
Questa è la cicatrice rimasta in seguito all'incidente che ha coinvolto questo immigrato algerino, intenzionalmente investito da una macchina. È rimasto in ospedale per oltre 6 mesi.

9 / 9       The European Dream di Anna Pantelia, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Fotogiornalismo. © Anna Pantelia.
Centinaia di persone continuano ad arrivare qui, a Patrasso, con gli stessi sogni: fuggire da un incubo e iniziare una nuova vita in Europa. La mancanza di documenti le tiene però imprigionate in Grecia.

Categoria Fotogiornalismo | Menzioni speciali 2015

Nel corso del lavoro di selezione del progetto migliore della categoria Fotogiornalismo dello YToI 2015 abbiamo deciso di evidenziare, con una menzione speciale, anche i lavori presentati da:


Amir Behroozi Rad | Iran
Now 27

Il lavoro di Amir Behroozi Rad propone una storia toccante attraverso un vibrante bianconero in grado, complice il taglio delle inquadrature, di sottolineare la disperazione dei volti e le interazioni tra i corpi. Now 27 documenta infatti l'arrivo presso i famigliari del corpo di un combattente iraniano divenuto martire durante la guerra Iran-Iraq degli anni Ottanta (1980 - 1988). Ci sono voluti circa 27 anni prima che il corpo venisse identificato e riconsegnato ai parenti per la sepoltura. Una storia drammatica, che purtroppo coinvolge ancora moltissime famiglie i cui figli sono partiti in guerra e mai più tornati, né vivi, né morti. «Mentre il sole riemerge dopo una notte cupa, intrisa di buio e di dolore – commenta Amir Behroozi Rad –, il loro figlio è tornato finalmente a casa 27 anni dopo, e solo a metà, lasciando la sua anima sul campo di battaglia come se sapesse che dietro ogni alba c'è sempre una nuova guerra in attesa. Mentre testimoniavo il dolore di questi volti attraverso il mio obiettivo, mi sono chiesto chi avrebbe catturato questo stesso dolore su quei volti tra altri 27 anni».

Alfredo Bosco | Italia
Davai Donbass

Alfredo Bosco propone un reportage incentrato su una tematica che, di recente, è stata oggetto di moltissimi lavori: la guerra in Ucraina. Tuttavia, ciò che documenta il giovane fotoreporter italiano non è l'evolversi del conflitto in generale, bensì ciò che sta accadendo da un anno a questa parte in alcune zone controllate dai separatisti. «Il progetto – spiega Alfredo Bosco – è stato realizzato in due momenti diversi. La prima parte risale all'autunno del 2014, quando le forze separatiste hanno preso il controllo dell'aeroporto di Donetsk. La seconda, invece, l'ho realizzata nell'inverno del 2015, durante l'ancora attuale cessate il fuoco imposto in seguito all'occupazione di Debaltseve, un importante punto strategico per la zona. L'obiettivo del reportage è quello di illustrare la situazione così come appare nel territorio occupato oltre l'ultimo checkpoint controllato dall'Ucraina: separatisti volontari che difendono attivamente ciò che rimane di una terra devastata, in cui una fragile tregua non è più sostenibile».

Anna Pantelia | Grecia
The European Dream

È un reportage che parla di migrazioni, xenofobia e razzismo, quello presentato da Anna Pantelia. Con The European Dream la giovane fotografa greca ci mette infatti di fronte a una delle ricadute, forse meno evidenti, dell'attuale crisi politica ed economica del suo Paese: la violenza contro i migranti che giungono in Grecia nella speranza di proseguire il loro viaggio verso altri Stati europei. Una violenza fuori controllo, che sfrutta le carenze istituzionali di un Paese ormai in ginocchio nella gestione di un flusso migratorio senza precedenti. «Gli attacchi contro gli immigrati, a volte fatali – spiega l'autrice –, sono diventati quasi all'ordine del giorno. Ad Atene, gli immigrati sono ovunque. I nuovi arrivati, i siriani, si sono insediati principalmente nei pressi di Neos Kosmos. Vivono negli stessi edifici dove i profughi greci trovarono rifugio dopo la Catastrofe dell'Asia Minore del 1922, che ridisegnò i confini dello Stato ellenico (la Grecia fu infatti costretta a cedere parte dei propri territori alla Turchia, ndr.). Le porte e le finestre di questi edifici sono stati rotte o bruciate nel corso degli attacchi contro i migranti portati avanti dai sostenitori di Alba Dorata [ ... ] Gli immigrati che giungono qui hanno tutti storie diverse, un diverso passato e, forse, diversi futuri, ma hanno un obiettivo in comune: nascondersi su una barca e andare in Italia, al fine di realizzare il cosiddetto sogno europeo».



_ _ _

[ RISORSE INTERNE ]
[ YToI ] Categoria Fotogiornalismo | Miglior autore 2015
[ YToI ] Categoria Storytelling | Miglior autore 2015
[ YToI ] Categoria Storytelling | Menzioni speciali 2015
◉ [ YToI ] Categoria Crossover | Miglior autore 2015
◉ [ YToI ] Categoria Crossover | Menzioni speciali 2015
[ YToI ] Categoria Ritratto | Miglior autore 2015
[ YToI ] Categoria Ritratto | Menzioni speciali 2015
◉ [ YToI ]
Categoria Paesaggio | Miglior autore 2015
◉ [ YToI ] Categoria Paesaggio | Menzioni speciali 2015
[ YToI ] Categoria Moda | Miglior autore 2015
[ YToI ] Categoria Moda | Menzioni speciali 2015
[ YToI ] «We are looking for 10 young talents!»

[ RISORSE ESTERNE ]
Alfredo Bosco
Anna Pantelia


pubblicato in data 29-02-2016 in NOTIZIE / YTOI

YToI2015






altro in YTOI



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright