1 / 6       Le Tour du Monde en un jour di Andrea Facco, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Crossover. © Andrea Facco.

2 / 6       Le Tour du Monde en un jour di Andrea Facco, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Crossover. © Andrea Facco.

3 / 6       Le Tour du Monde en un jour di Andrea Facco, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Crossover. © Andrea Facco.

4 / 6       Intimate di Artem Surkov, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Crossover. © Artem Surkov.

5 / 6       Intimate di Artem Surkov, menzione speciale Young Talents of Image 2015, categoria Crossover. © Artem Surkov.

6 / 6       Intimate di Artem Surkov, menzione speciale Young Talents of Image 2015, Crossover Category. © Artem Surkov.

Categoria Crossover | Menzioni speciali 2015

Nel corso del lavoro di selezione del progetto migliore della categoria Crossover dello YToI 2015 abbiamo verificato la presenza di molti lavori degni di attenzione, ma inequivocabilmente non coerenti con la categoria per la quale erano stati presentati. Per questo motivo abbiamo deciso di evidenziare, con una menzione speciale, solo due lavori presentati da:


Andrea Facco | Italia
Le Tour du Monde en un jour

Andrea Facco ha utilizzato un linguaggio visivo non certo innovativo, ma ha inserito come parte integrante del testo iconico concentrato sugli aspetti architettonici, i dati della geolocalizzazione. Questi, inseriti nel contesto dei rimandi offerti dall'ancoraggio dato dal titolo, che prende spunto da un famoso romanzo, creano una serie di interazioni logiche con l'evento da cui scaturiscono le riprese e la tecnologica visione dello spazio affermatasi nella nostra epoca. «Ho nominato questa serie di scatti – scrive Andrea Facco – con il titolo storpiato di un famoso libro: Le Tour du monde en quatre-vints jours, in cui il protagonista fa il giro del mondo in 80 giorni, al contrario visitando questa esposizione è possibile vedere molti stati, popoli, culture e cibi in un solo giorno. In questa unica giornata ho potuto constatare che queste architetture rappresentano non solo l’approccio al futuro dell’alimentazione e al futuro dell’architettura, ma che ognuna rappresenta in qualche modo anche il suo popolo con tutte le sue peculiarità anche caratteriali: abbiamo architetture che si aprono maggiormente alla vista esterna e in cui troviamo persone con caratteri più “espansivi”, altre ancora sono chiuse a guscio in cui dall’esterno è difficile pensare e capire la bellezza interiore dell’edificio ma anche delle persone stesse. Questo per me è l’Expo2015, uno spaccato della nostra contemporaneità architettonica, ma anche culturale».

Artem Surkov | Russia
Intimate

Il distacco dell'emulsione nei materiali a sviluppo istantaneo è un pratica assodata che continua a trovare sostenitori in tutto il mondo, il merito di Artem Surkov è quello di aver associato a questo procedimento, che si vuole definire creativo, un senso collegato a una progettualità personale, ma indubbiamente ben definita. «Si tratta di Polaroid – scrive Artem Surkov – trattate con la tecnica del distacco di emulsione successivamente trasferita su carta acquerello. Sto cercando di mescolare le caratteristiche... liquide dell'emulsione con quelle bidimensionali delle immagini. Questa tecnica mi aiuta a descrivere il senso effimero della sessualità. Cosa ricordiamo delle nostre passioni? Solo i contorni. Solo frammenti. Solo scaglie. La nostra immaginazione ci aiuta a costruire l'immagine, ma alla fine non siamo in grado di ricordare tutto. Oh, ma chi è? Che cosa è accaduto tra noi?».


_ _ _

[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ YToI ] Categoria Crossover | Miglior autore 2015
◉ [ YToI ] Categoria Ritratto | Miglior autore 2015
◉ [ YToI ] Categoria Ritratto | Menzioni speciali 2015
◉ [ YToI ] Categoria Paesaggio | Miglior autore 2015
◉ [ YToI ] Categoria Paesaggio | Menzioni speciali 2015
◉ [ YToI ] Categoria Moda | Miglior autore 2015
◉ [ YToI ] Categoria Moda | Menzioni speciali 2015
◉ [ YToI ] «We are looking for 10 young talents!»

[ RISORSE ESTERNE ]
Andrea Facco
Artem Surkov


pubblicità su FPmag

pubblicato in data 18-02-2016 in NOTIZIE / YTOI

YToI2015






altro in YTOI



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright