pubblicità su FPmag

Dalla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © Shōji Ueda. 1 / 2       Dalla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © Shōji Ueda.

Dalla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © Shōji Ueda. 2 / 2       Dalla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © Shōji Ueda.

Uno sguardo poetico

Un regard poétique (Uno sguardo poetico) di Shōji Ueda (1913-2000) è una di quelle mostre in cui nella semplicità del titolo è sintetizzata perfettamente l'anima dei contenuti offerti al pubblico. Nato in una piccola città portuale del sud-ovest del Giappone, Sakaiminato, Ueda vi trascorre praticamente tutta la vita, esclusa la parentesi della laurea alla scuola Orientale di Fotografia di Tōkyō. Il dato biografico non è affatto irrilevante nella valutazione dell'eccezionale talento di questo fotografo. La sua attività è incentrata intorno allo studio che ha aperto insieme alla moglie nel paese natale. Nonostante l'attività professionale, però, Ueda continua a considerarsi un amatore, come testimonia la sua intensa attività all'interno dei fotoclub locali. Ma questo fotoamatore produce immagini in cui è facile ritrovare Magritte come Man Ray, Kertesz piuttosto che Lartigue, cui ama fare riferimento.

Un momento della visita alla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © FPmag.Un momento della visita alla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © FPmag.

«Io faccio solo le fotografie che mi piacciono. – dichiarerà Shōji Ueda – Mi piace introdurre nei paesaggi naturali degli elementi artificiali. Mi piace che si avverta un leggero intervento nella fotografia». Negli anni tra il 1949 e il 1980, Ueda fotografa tra le dune di Tottori, poco distante dalla sua abitazione. Qui mette in posa la sua famiglia, amici e vicini creando atmosfere sospese, fiabe immaginarie per adulti. A circa 800km di distanza dal fermento di Tōkyō, mette in scena il suo universo colmo di candore poetico. Il segreto delle sue immagini sembra essere un mix perfetto di umorismo e giocosità tenera e innocente, che conquista lo spettatore portandolo all'interno di un universo altro. Il richiamo surrealista è forte, ma viene stemperato da quel sorriso bonario che non può non disegnarsi sulle labbra dello spettatore al cospetto delle fotografie di Ueda.

Un momento della visita alla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © FPmag.Un momento della visita alla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © FPmag.

«Le dune sono il mio studio. – sosteneva Ueda – Non si può trovare uno sfondo migliore, perché l'orizzonte si estende all'infinito. Io direi che la duna costituisce un paesaggio quasi naturalmente fotografico. È la natura, ma ridotta a unico fondale». E sullo sfondo delle dune i protagonisti delle immagini vengono come appesi sull'orizzonte con delle puntine da disegno, sospesi in una dimensione che trascende il dato empirico per espandersi in un universo di fantasie più o meno nate sul filo dell'in-coscienza.

Un momento della visita alla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © FPmag.Un momento della visita alla mostra Un regard poétique di Shōji Ueda. © FPmag.

Interessante osservare le reazioni del pubblico durante la visita alla mostra. La reazione più comune tra i visitatori è stata quella di fermarsi davanti alle immagini per un tempo molto più lungo di quello ho visto riservare ad altre esposizioni nel contesto di La Gacilly, dato sintomatico di come le immagini riuscissero da una parte a muovere un sorriso, ma dall'altra a penetrare nel profondo dell'animo dello spettatore. Molto apprezzabile la scelta curatoriale di accostare fra loro le immagini al di fuori di uno schema cronologico, ma ispirandosi proprio a quel regard poétique cui fa riferimento il titolo della mostra. [ Sandro Iovine ]

- - -
UN REGARD POÉTIQUE
di Shōji Ueda
Grand Chêne - La Gacilly (Francia)
4 giugno – 30 settembre 2016
ingresso: libero


_ _ _

[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ FPtag ] LAGACILLY2016: il punto di vista della redazione
◉ [ eventi ] Festival Photo La Gacilly 2016
[ mostre ] Vite sotto i ghiacci
[ eventi ] Festival Photo La Gacilly 2015


[ RISORSE ESTERNE ]
Shōji Ueda
Festival Photo La Gacilly

Myphotoporta.i  creare un sito di fotografia

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 19-08-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

LAGACILLY LAGACILLY2016 ShojiUeda Asia Giappone SandroIovine






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright