Bernd e Hilla Becher, 2004.

Goodbye Hilla

È morta il 10 ottobre, ma la notizia giunge solo oggi. Hilla Becher aveva 81 anni e insieme al compagno di una vita, Bernd Becher, scomparso nel 2007, segnò profondamente la storia della fotografia del Novecento.
Insieme fondarono la celebre Scuola di Düsseldorf, basata su una visione fotografica oggettivante capace di scuotere profondamente i fondamenti della fotografia documentaria. Un approccio concettuale caratterizzato da un estremo rigore formale che, riversato in lavori che ponevano al centro del proprio indagare l'archeologia industriale o altre forme architettoniche, rivelava potenzialità espressive allora ancora inedite per l'immagine fotografica. Una vera rivoluzione, che li consacrò come una delle coppie più influenti del panorama artistico mondiale già a metà degli anni Settanta. Ma non solo. Le loro raffinate tassonomie visive, unite al loro percorso di artisti e docenti, contribuirono infatti all’emancipazione artistica della fotografia, nonché a plasmare lo sguardo di tanti nomi illustri del firmamento artistico contemporaneo, tra cui Andreas Gursky, Candida Höfer, Axel Hütte, Thomas Ruff e Thomas Struth.
Molti i riconoscimenti e i premi che questa coppia di artisti tedeschi conquistò nel corso della carriera, tra cui, nel 2004, l'Hasselblad Foundation International Award in Photography. La giuria motivò il premio con queste parole, che ben riassumono il loro prezioso contributo in campo artistico e fotografico: «Bernd e Hilla Becher sono tra i più influenti artisti del nostro tempo. Per più di 40 anni hanno registrato il patrimonio del passato industriale. Le loro foto dell'architettura funzionalista, sistematiche e spesso organizzate in griglie, hanno portato al loro riconoscimento sia come artisti concettuali sia come fotografi. Come fondatori di quella che è stata denominata scuola dei Becher essi hanno durevolmente influenzato intere generazioni sia di fotografi documentaristi sia di artisti».

Foto: Bernd e Hilla Becher, 2004.

pubblicato in data 13-10-2015 in NOTIZIE / MELTINGPOT







altro in MELTINGPOT



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright