pubblicità su FPmag

Durante una visita guidata allo Spazio Tematico Le vite degli altri, realizzato con il sostegno di Fujifilm Italia, nell'ambito del Festival della Fotografoia Etica 2016. © FPmag. 1 / 2       Durante una visita guidata allo Spazio Tematico Le vite degli altri, realizzato con il sostegno di Fujifilm Italia, nell'ambito del Festival della Fotografoia Etica 2016. © FPmag.

Fujifilm Italia e la cultura dell'immagine

Oggi come oggi il ruolo ricoperto dagli sponsor nella realizzazione di eventi culturali è a dir poco fondamentale. Le risorse a disposizione degli organizzatori dipendono in massima parte dall'intervento di istituzioni e aziende private. Nell'ambito del Festival della Fotografia Etica le scelte delle aziende non sono una mera operazione di marketing, ma derivano soprattutto da un precisa presa di posizione rispetto agli argomenti trattati nelle mostre. Ciò è particolarmente evidente nel caso di Fujifilm Italia, che da tre anni sponsorizza lo Spazio Tematico, tradizionalmente ospitato nell'Ex Chiesa di San Cristoforo.

Lo Spazio Tematico Le vite degli altri nell'ex chiesa di San Cristoforo sponsorizzato da Fujifilm Italia. © FPmag.
Lo Spazio Tematico Le vite degli altri nell'Ex Chiesa di San Cristoforo sponsorizzato da Fujifilm Italia. © FPmag.

Negli ultimi tre anni, infatti, lo Spazio Tematico ha visto affrontare tematiche come La violenza sulle donne nel mondo, Il cibo che uccide e Le vite degli altri a testimonianza di come Fujifilm Italia non si sottragga a un impegno concreto per risvegliare le coscienze dei visitatori sostenendo una sezione fondamentale del Festival della Fotografia Etica. Con l'edizione di quest'anno, inoltre, Fujifilm Italia ha inteso sottolineare ulteriormente la propria presenza, mettendo a disposizione dei visitatori del Festival un proprio stand.

Lo stand Fujifilm Italia in piazza Broletto, dove è possibile provare le attrezzature Fujifilm in tutti i fine settimana del Festival della Fotografia Etica 2016. © FPmag.
Lo stand Fujifilm Italia in piazza Broletto, dove è possibile provare le attrezzature Fujifilm in tutti i fine settimana del Festival della Fotografia Etica 2016. © FPmag.

Quest'ultimo, durante i fine settimana della manifestazione, si trova nella centralissima piazza Broletto, proprio di fronte alla biglietteria del Festival, e oltre a fornire delucidazioni e materiale illustrativo, permette ai visitatori che ne facciano richiesta di provare gratuitamente fotocamere e obiettivi della casa giapponese. Oltre a questa iniziativa che sta riscuotendo notevole successo tra il pubblico, Fujifilm Italia è presente quest'anno anche nel programma degli incontri che animano la manifestazione. Nel secondo fine settimana, Massimo Vaghi ha tenuto un interessante seminario dal titolo La tecnologia al servizio del fotografo, durante il quale sono state affrontate le tematiche inerenti l'evoluzione e i progressi della tecnologia in ambito fotografico e video. Un incontro che ha suscitato molto interesse nel pubblico convenuto con un acceso dibattito finale in cui Vaghi ha dovuto soddisfare le curiosità dei presenti che, con le loro continue domande, hanno costretto gli organizzatori a iniziare con un po' di ritardo gli appuntamenti successivi.

Il seminario tenuto da Massimo Vaghi di Fujifilm Italia presso la sala Granata della Biblioteca Laudense. © FPmag.
Il seminario tenuto da Massimo Vaghi di Fujifilm Italia presso la sala Granata della Biblioteca Laudense. © FPmag.

Per sottolineare ulteriormente il proprio impegno nella promozione della cultura fotografica, Fujifilm Italia promuove un secondo incontro che si terrà sabato 29 ottobre 2016 alle 17,00, ancora una volta presso la Sala Granata della Biblioteca Laudense in via Solferino 72 a Lodi. Il titolo è Fujifilm X-Photographers, una riflessione sulla fotografia e sulla sua forza narrativa e indagatrice e vedrà come protagonisti Maurizio Faraboni (fotogiornalista), Angelo Ferrillo (street photographer) e Simone Raso (fotografo sportivo). Questi tre X-Photographers Fujifilm si confronteranno tra loro e con il pubblico sul proprio lavoro e sulla propria visione fotografica, ponendo l'accento sul valore della forza espressiva dell’immagine. [ Sandro Iovine ]


Fujifilm Italia.


La video intervista a Marika Giulia Gherardi e le fotografie a corredo dell'articolo sono state realizzate con attrezzature messe a disposizione da Fujifilm Italia.

_ _ _


[ RISORSE INTERNE ]
[ FPtag ] Festival della Fotografia Etica 2016: il punto di vista della redazione
[ mostre ] The Ku Klux Klan di Peter Van Agtmael
[ video ] Un progetto per le scuole: intervista a Laura Covelli
[ video ] La conferma di un'etica: intervista ad Alberto Prina
[ eventi ] Festival della Fotografia Etica 2016
[ concorsi ] World.Report Award 2016: i vincitori
[ concorsi ] World.Report Award 2016: i finalisti
[ concorsi ] World.Report Award 2016: il bando
[ FPtag ] Festival della Fotografia Etica 2015: il punto di vista della redazione
[ percorsi tematici ] Speciale Festival della Fotografia Etica 2014

[ RISORSE ESTERNE ]
Festival della Fotografia Etica
Gruppo Fotografico Progetto Immagine
Fujifilm Italia
Maurizio Faraboni
Angelo Ferrillo
Simone Raso

Myphotoporta.i  creare un sito di fotografia

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 20-10-2016 in NOTIZIE / MELTINGPOT

FFE2016 FujifilmItalia SandroIovine






altro in MELTINGPOT



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright