pubblicità su FPmag

1 / 6       Dalla serie Women are Beautiful. © Garry Winogrand.

2 / 6       Dalla serie Women are Beautiful. © Garry Winogrand.

3 / 6       Dalla serie Women are Beautiful. © Garry Winogrand.

4 / 6       Dalla serie Women are Beautiful. © Garry Winogrand.

5 / 6       Dalla serie Women are Beautiful. © Garry Winogrand.

6 / 6       Dalla serie Women are Beautiful. © Garry Winogrand.

Women are beautiful

A un anno di distanza dall'esposizione dedicata a Vivian Maier, il MAN – Museo d'Arte Provincia di Nuoro rende omaggio al celebre e controverso fotografo statunitense Garry Winogrand (New York, 1928 - Tijuana, 1984) con una grande mostra, in anteprima nazionale, a cura di Lola Garrido.

Realizzata in collaborazione con diCHromA Photography, l'esposizione propone infatti, per la prima volta il Italia, le immagini istantanee che nel 1975 confluirono nel celebre volume Women are Beautiful, oggi considerato un vero e proprio oggetto di culto dagli amanti del genere. Un lavoro importante, capace di scardinare i paradigmi del tempo, che celebra la figura femminile con ammirazione e ironia, venerazione e sarcasmo, e a cui all'epoca non furono risparmiate pesanti critiche. Come spiega infatti il testo di presentazione dell'evento, «se agli occhi di alcuni interpreti le fotografie apparirono come una gioiosa riflessione sull’emancipazione della donna e sulla sensualità, altri – per la presenza di figure formose, in abiti sbracciati o minigonne, o per l’indugiare dello sguardo di Winogrand sui seni e i fondoschiena – le avvertirono invece come l’espressione contorta di una visione maschilista e misogina».

Tuttavia Winogrand era pronto alla polemica. Influenzato soprattutto dalla fotografia sociale di Robert Frank e Walker Evans (che reinterpretò secondo parametri tanto nuovi quanti radicali) e avvezzo a individuare negli anonimi abitanti delle città americane il soggetto ideale per le proprie storie laterali, egli non ha mai fatto mistero di preferire l'ironia e uno sguardo apparentemente distratto per dar corpo alla propria visione del mondo.

Ciò che offrirà il MAN è dunque un suggestivo percorso espositivo che, intessuto attraverso una serie di stampe originali, vorrebbe restituire i contorni di un lavoro che ha segnato un'epoca, e un modo nuovo di osservare e interpretare la realtà. «Ciò che appare evidente è che non si tratta di una riflessione superficiale sui nuovi concetti di bellezza – prosegue il testo introduttivo alla mostra – ma piuttosto di una descrizione delle conseguenze sociali della controcultura americana, oltre che di una dichiarazione di sostegno ai diritti e alla libertà delle donne in un momento in cui il conservatorismo puritano sembrava volere rimettere in discussione alcune delle più importanti conquiste del dopoguerra. Il noto fotografo Joel Meyerowitz, ha parlato di un urto e un abbraccio allo stesso tempo: lui è una contraddizione e le immagini sono contraddittorie».

Garry Winogrand. Women (are beautiful)
Museo MAN, via Sebastiano Satta, 27 - Nuoro
15 luglio – 9 ottobre 2016

orario: da martedì a domenica, ore 10,00 - 13,00 e 15,00 - 19,00 | chiuso il lunedì
ingresso: intero 3,00 € | ridotto: 2,00 € per i giovani dai 18 ai 25 anni | gratuito per gli under 18, gli over 65 e ogni prima domenica del mese
info: 0784 252110
info@museoman.it
www.museoman.it


_ _ _

[ RISORSE INTERNE ]

[ portfolio ] Morandi's Objects di Joel Meyerowitz
[ mostre ] Vivian Maier. Street Photographer

[ RISORSE ESTERNE ]
diCHromA Photography
MAN - Museo d'Arte Provincia di Nuoro

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 23-06-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

MuseoMAN GarryWinogrand






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright