pubblicità su FPmag

1 / 4       Gaby Depeyre. © Cristina Vatielli.
«Nonostante fosse di famiglia borghese, frequentava cabaret, dove le piaceva cantare e ballare. A differenza delle altre amanti, sfidò Picasso rifiutando la sua proposta di matrimonio. Fin dall’inizio della relazione non lasciò mai che il pittore si impadronisse della sua anima. Decise di sposare un altro uomo, Herbert Laspinasse, consapevole di cosa significasse rinunciare alle nozze con Picasso. Ciò fece la sua scelta ancora più coraggiosa».

2 / 4       Jaqueline Roque. © Cristina Vatielli.
«Fu la seconda moglie e ultima musa di Picasso. Quando si incontrarono lei aveva 26 anni e lui 70. Con lei il pittore continuò a lavorare moltissimo, forse fu la donna che ritrasse più di tutte. Quando Picasso morì Jacqueline era così gelosa delle passate amanti e dei figli del pittore che proibì al resto della famiglia di partecipare ai funerali. Si suicidò 13 anni dopo la morte di Picasso».

3 / 4       Marie Thérèse Walter. © Cristina Vatielli.
«Era molto giovane e rimase affascinata da Picasso senza conoscerne la fama. Fu una lunga relazione che diede alla luce anche una figlia, Maya. Non si sposarono mai ma, complici le promesse del pittore, visse tutta la sua vita con questa speranza. Morì suicida 4 anni dopo la morte del pittore».

4 / 4       Olga Khokhlova. © Cristina Vatielli.
«Ballerina di origine ukraina, di famiglia nobile, fu la prima moglie di Picasso. Si sposarono nel 1918 e passarono gran parte del loro tempo partecipando a eventi e feste nei saloni aristocratici. Ebbero un figlio, Pablo. Quando Olga scoprì i tradimenti del pittore impazzì, pedinando lui e le sue amanti finché non morì in totale solitudine».

Le donne di Picasso

Olga Khokhlova, Eva Gouel, Fernande Olivier, Marie Thérèse Walter, Dora Maar, Francoise Gilot, Gaby Depeyre, Jacqueline Roque. Sono i nomi delle otto donne che si pensa abbiano maggiormente influenzato la vita sentimentale e lavorativa di Pablo Picasso. Numericamente sono soltanto alcune delle tante, diversissime tra loro per età, personalità ed estrazione sociale, ma accumunate da un amore totalizzante per quello stesso uomo. Sono infatti tutte mogli, modelle e amanti con cui il celebre pittore spagnolo ha condiviso periodi più o meno lunghi della propria esistenza, spesso sovrapposti, il che, il più delle volte, ha generato grovigli di sofferenza e di aspettative tradite. A ciascuna di loro, la cui vita è stata spesso segnata da un tragico epilogo proprio a causa di questo amore, la fotografa Cristina Vatielli ha dedicato un ritratto. Un ritratto realizzato necessariamente in assenza e che, proprio per questo, ha preso vita passando attraverso le forme dell'autoritratto, richiedendo un lungo processo di studio e immedesimazione da parte dell'autrice.
È nata così una serie che, apertamente ispirata allo spettacolo teatrale Loves of Picasso di Terry D’Alfonso, a partire dal 16 aprile 2016 sarà in mostra presso la Galleria del Cembalo a Roma. «Lo studio delle personalità e della psicologia delle amanti – si legge nel testo di presentazione dell'esposizione, curata da Annalisa D’angelo – ha portato alla scelta di luoghi che le rappresentassero nell’essenza del loro intimo. Gli abiti, realizzati da Fabric Factory, sono legati al tempo in cui sono vissute e, nella trasposizione fotografica, diventano interpretazione della loro storia». Storie di donne, dunque. Storie di vite fagocitate dall'amore. Storie di muse ispiratrici, della cui anima Picasso si è nutrito, trasformandole talvolta in vere e proprie vittime sacrificali.

Le donne di Picasso. Fotografie di Cristina Vatielli
Galleria del Cembalo, Largo della Fontanella di Borghese, 19 - Roma
16 aprile – 18 giugno 2016

orario: da martedì a venerdì, ore 16,00 - 19,00 | sabato, ore 10,30 - 13,00 e 16,00 - 19,00 | da lunedì a venerdì, ore 10,30 - 13,00 (solo su appuntamento) | chiuso la domenica
ingresso: gratuito
info: 06 83796619
www.galleriadelcembalo.it


_ _ _

[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ mostre ] Atlas Italiae di Silvia Camporesi alla Galleria del Cembalo

[ RISORSE ESTERNE ]

Cristina Vatielli
Galleria del Cembalo

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 01-04-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

GalleriaDelCembalo CristinaVatielli






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright