1 / 5       Mario Cresci, D’après Parmigianino, ”Autoritratto allo specchio convesso”, 1524, (2015). Stampa True Fine Art Giclée su carta Hahnemühle baryta, 100% cotone.
2 / 5       Mario Cresci, Equivalents #2, (2014), particolare installazione, Pinacoteca di Brera, 2014.
3 / 5       Mario Cresci, dalla serie I rivolti, Contessa di Castiglione #1 (2013). Stampa su carta Hahnemühle 100% cotone piegata a mano.
4 / 5       Mario Cresci, Equivalents #4, (2014), particolare installazione, Pinacoteca di Brera, 2014.
5 / 5       Autoritratto di Mario Cresci. Foto di Mario Cresci.

In bilico nel tempo

Giovedì 1 ottobre 2015, alle ore 18,30, presso la sede di Artcurial Milano (Palazzo Crespi) verrà inaugurata In bilico nel tempo. Opere di Mario Cresci, una mostra organizzata da Nicoletta Rusconi Art Projects in collaborazione con la Casa d’Aste francese Artcurial e grazie al sostegno di Cassa Lombarda.
La personale raccoglie diverse tipologie di opere realizzate da Mario Cresci (Chiavari, 1942) tra la fine degli anni Sessanta e il 2015. Una selezione di immagini afferenti a serie fotografiche diverse che, nel percorso, verranno poste in relazione sulla base di un concetto preciso, quello del tempo altro, «il tempo dell’arte» per citare lo stesso Cresci, cioè un tempo che le riguarda tutte, sebbene trasversalmente. Come spiega il testo di presentazione della mostra, infatti, «Soggetti/oggetti dei lavori esposti sono opere d’arte storiche, sia dipinti, sia fotografie, sia architetture di altri autori, appartenenti a epoche diverse, qui poste da Cresci in una condizione paritetica, di equivalenza, svelando così l’incipit del progetto espositivo». La mostra si aprirà perciò, non a caso, con la serie Equivalents (2014): sei metri di sguardi, ovvero undici fotografie di undici ritratti dipinti da altrettanti maestri. Seguiranno quindi: l'opera I Rivolti (2013), la serie Luce ridisegnata (2012), quattro lavori dal titolo Luce, parte della serie Dentro le cose (2011) e posti su entrambi i lati dell’ingresso dello spazio espositivo, la serie A rovescio (2010) e, a chiusura di percorso, la serie D’Aprés (2015) che, ispirata al celebre autoritratto del Parmigianino (1524), ritrae il pittore manierista riflesso da uno specchio convesso che ne deforma l’immagine.
Una volta varcata la soglia di Palazzo Crespi i visitatori verranno quindi immersi in un percorso visivo punteggiato di fotografie che vedranno nell’intensità dello sguardo il loro minimo comun denominatore, e nello scambio con quello dell'osservatore la loro forza comunicativa. Un invito aperto a riflettere sulla magia generata dall’incrocio di sguardi, oltre che sul tempo dell'arte, realizzato da un autore che da sempre spazia tra disegno, fotografia, video e installazioni per indagare, con intelligenza, il linguaggio visivo lungo il filo sottile della contrapposizione che separa la fotografia dalla verità del reale.

In bilico nel tempo. Opere di Mario Cresci
Artcurial Milano, Palazzo Crespi, corso Venezia, 22 - Milano
2 – 31 ottobre 2015

orario: da lunedì a venerdì, ore 10,00 - 18,00 | sabato e domenica chiuso
ingresso: libero
info: 02 49763649
milano@artcurial.com
www.artcurial.com


– – –

I racconti privati di Mario Cresci

pubblicato in data 05-08-2015 in NOTIZIE / MOSTRE

MarioCresci






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright