1 / 11       Dalla serie Pastoral. © Alexander Gronsky.

2 / 11       Dalla serie Pastoral. © Alexander Gronsky.

3 / 11       Dalla serie Weather Man. © Eugenia Arbugaeva.

4 / 11       Dalla serie Weather Man. © Evgenia Arbugaeva.

5 / 11       Dalla serie Into The Cold. © Ksenia Diodorova.

6 / 11       Dalla serie Into the Cold. © Ksenia Diodorova.

7 / 11       Dalla serie The Mari - The Last Pagans Of Europe. © Tatiana Plotnikova.

8 / 11       Dalla serie The Mari - The Last Pagans Of Europe. © Tatiana Plotnikova.

9 / 11       Durante la visita alla mostra Pastoral di Alexander Gronsky. © Stefania Biamonti/FPmag.

10 / 11       Durante la visita alla mostra The Mari - The Last Pagans Of Europe di Tatiana Plotnikova. © Stefania Biamonti/FPmag.

11 / 11       Durante la visita alla mostra In the Cold di ksenia Diodorovaova. © Stefania Biamonti/FPmag.

Focus on Russia

Curata da Andrei Polikanov (Russian Reporter), Focus on Russia dà seguito alla proposta polacca dello scorso anno presentata sempre nella sede di Ruga Piana 60. Lo spazio, dal sapore molto artesiano, ha accolto i lavori Pastoral di Alexander Gronsky, The Mari, the Last Pagans of Europe di Tatiana Plotnikova, In the Cold di Ksenia Diodorova e Weather Man di Evgenia Arbugaeva.
Tra tutti spicca di sicuro il lavoro di Alexander Gronsky con la sua spettacolare ricerca sulle aree al confine tra Mosca e la campagna che la circonda. La visione di grande respiro dedica a questa sorta di terra di nessuno un'attenzione speciale in cui la presenza della figura umana appare quasi di contorno, al limite del distinguibile, quasi che l'autore si chiedesse cosa ci fanno quegli strani, piccoli esseri dispersi in spazi dalla difficile definizione. E l'interrogativo si impadronisce del visitatore quando questi verifica quanto sia difficile distinguere cosa appartenga al genere umano e cosa, invece, faccia parte dei suoi scarti. La città è quasi come un'isola circondata da una sorta di deserto che, al di là del dato topografico, pare riflettere una condizione esistenziale.
Facendo un salto direttamente all'ultimo piano di Ruga Piana 60 merita attenzione, ma era facile prevederlo anche senza procedere alla visita, la mostra di Evgenia Arbugaeva intitolata Weather Man. In un viaggio del 2013 la fotografa incontra Slava Korotkiy, un Polyarniki (esploratore del Nord). Colpita da questo uomo, che vive da tredici anni in solitudine, e influenzata dalla mitizzazione che in epoca sovietica ammantava di gloria popolare questi personaggi al pari dei cosmonauti, Evgenia Arbugaeva, vissuta lei stessa nell'Artide, torna un paio di volte nella stazione di Korotkiy e ne racconta la quotidianità con le immagini. Il quadro che ne esce è potente e oscuro. Luoghi che siamo abituati a pensare invasi dal bianco dei ghiacciai ci vengono presentati quasi sempre come un po' bui e misteriosi, una chiave interpretativa potente che non può lasciare indifferente il visitatore.
Per quanto riguarda In the Cold di Ksenia Diodorova e The Mari, the Last Pagans of Europe di Tatiana Plotnikova sinceramente tendono a sfuggirci le scelte di Polikanov. Non tanto in termini assoluti, quanto in relazione al valore delle prime due mostre cui abbiamo fatto riferimento. In particolare, ci ha deluso il lavoro della Plotnikova, censurabile soprattutto a livello di didascalizzazione, davvero scadente. Ma sinceramente anche le immagini in bianconero non sono certo da gridare al miracolo.
In conclusione, rispetto allo scorso anno, quando l'effetto depliant turistico polacco lasciava un bel po' di amaro in bocca (senza per questo che le fotografie fossero in valore assoluto scadenti), un passo avanti è stato registrato, e non piccolo. Se poi il prossimo anno si riuscirà a tenere il livello costante in tutti e tre piani di Ruga Piana 60, beh, allora questa sede espositiva potrebbe diventare davvero un punto di forza di Cortona On The Move 2016. [ S. I. ]

- - -

PASTORAL di Alexander Gronsky
THE MARI, THE LAST PAGANS OF EUROPE di Tatiana Plotnikova
IN THE COLD di Ksenia Diodorova
WEATHER MAN di Evgenia Arbugaeva
Ruga Piana 60 | fino al 27 settembre 2015
ingresso: 5,00 €

pubblicato in data 22-07-2015 in NOTIZIE / MOSTRE

COTM COTM2015 Russia






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright