pubblicità su FPmag

Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano1 / 7       Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano

Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano2 / 7       Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano

Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano3 / 7       Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano

Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano4 / 7       Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano

Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano5 / 7       Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano

Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano6 / 7       Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano

Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano7 / 7       Nobuyoshi Araki, Untitled, 2016. © Nobuyoshi Araki / Courtesy Galleria Carla Sozzani, Milano

Araki Amore

La Galleria Carla Sozzani di Milano ospita una grande mostra dedicata a Nobuyoshi Araki (Tokyo, 1940), fotografo e ritrattista di lunga data considerato un infaticabile esploratore delle passioni umane e inserito, ancora oggi, tra i più apprezzati e controversi esponenti della fotografia giapponese contemporanea.

L'esposizione, a cura di Filippo Maggia, propone più di ottanta opere, in gran parte inedite, realizzate dall'autore negli ultimi due anni e riunite sotto il titolo emblematico di Araki Amore. Opere attraverso le quali il fotografo giapponese propone una sorta di rilettura dei temi portanti della sua produzione fotografica – ovvero il nudo, l'eros, le composizioni floreali, la morte, il disordine organizzato della città metropolitana – frutto di un meticoloso processo di studio e di rielaborazione, intima e personale, che vede ora interventi diretti sul supporto cartaceo, ora un'attenta riorganizzazione delle sequenze, ora il recupero di negativi realizzati nei decenni passati.

La stessa figura femminile, da sempre baricentro creativo della sua attività espressiva, appare in questi lavori meno ostentata rispetto al passato, semmai evocata, quasi fosse il frutto di ricordi o memorie, di appunti affidati al proprio diario sentimentale e improvvisamente riemersi dai cassetti dell'Io più profondo. Il femminile, con tutte le sue infinite sfumature, si ritrova infatti qui racchiuso nelle figure di danza della ballerina Kaori, o reinterpretato nelle forme e nelle movenze delle bambole o degli altri pupazzi che popolano le sue inquadrature. Del resto, per Nobuyoshi Araki l’universo femminile rappresenta, e ha sempre rappresentato, un'enigma, un mistero da indagare oggi come più di tre lustri fa, quando a Tokyo disse al curatore e amico Filippo Maggia: «Ti dirò una cosa che potrà sembrare estrema, assurda: io non so nulla sulla natura delle donne. Attraverso l’obiettivo cerco di arrivare all’essenza delle cose e, nel caso delle donne, di ciò che sono, il loro vivere quotidiano oppure la loro sessualità. Tutte però sono diverse l’una dall’altra, per questo continuo a scattare».

Ad arricchire il percorso espositivo proposto dalla Galleria Carla Sozzani anche tre nuove composizioni con più di 100 polaroid, a colori e in bianconero, scelte e accostate dall’artista come fossero quadri, nonché un video-documentario che presenta, per la prima volta in Italia, Nobuyoshi Araki al lavoro durante una sessione di nudo con la danzatrice Kaori, realizzato nel luglio dello scorso anno a Tokyo. L'esposizione rientra nell'ambito delle iniziative organizzate in occasione del 150° anniversario delle relazioni tra Italia e Giappone, e verrà inaugurata giovedì 17 novembre 2016 alle ore 18,00.

Nobuyoshi Araki. Araki Amore
Galleria Carla Sozzani, corso Como, 10 - Milano
18 novembre 2016 – 12 febbraio 2017
prorogata al 26 marzo 2017

orario: tutti i giorni, ore 10,30 - 19,30 | mercoledì e giovedì, ore 10,30 - 21,00
ingresso: libero
info: 02 653531
galleria@galleriacarlasozzani.org
www.galleriacarlasozzani.org


_ _ _

[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ video ] Laurent Benaim: Sur moi
◉ [ video ]
Odyssey di Miki Nitadori

[ RISORSE ESTERNE ]
Nobuyoshi Araki
Galleria Carla Sozzani

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 17-11-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

GalleriaCarlaSozzani NobuyoshiAraki Asia Giappone






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright