1 / 6       Gianni Berengo Gardin, Una grande nave vista da via Garibaldi mentre passa davanti alla Riva dei Sette Martiri dopo aver lasciato il bacino di San Marco. Venezia. © Gianni Berengo Gardin - Courtesy Fondazione Forma per la Fotografia.
2 / 6       Gianni Berengo Gardin, Grande nave in uscita dal canale della Giudecca nel Bacino di San Marco, tra l'Isola di San Giorgio e la Punta della Dogana. Venezia. © Gianni Berengo Gardin - Courtesy Fondazione Forma per la Fotografia.
3 / 6       Gianni Berengo Gardin, Nel bacino di San Marco, con Palazzo Ducale e il Campanile di San Marco. Venezia. © Gianni Berengo Gardin - Courtesy Fondazione Forma per la Fotografia.
4 / 6       Gianni Berengo Gardin, Davanti alle Zattere nel Canale della Giudecca. Venezia. © Gianni Berengo Gardin - Courtesy Fondazione Forma per la Fotografia.
5 / 6       Gianni Berengo Gardin, Bacino di San Marco, Punta della Dogana. Venezia. © Gianni Berengo Gardin - Courtesy Fondazione Forma per la Fotografia.
6 / 6       Gianni Berengo Gardin, Davanti a San Marco. Venezia. © Gianni Berengo Gardin - Courtesy Fondazione Forma per la Fotografia.

All'ombra delle Grandi Navi

È approdata a fine ottobre al Negozio Olivetti di Venezia la mostra Venezia e le Grandi Navi di Gianni Berengo Gardin. L'esposizione – curata da Alessandra Mauro e realizzata dal FAI - Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Fondazione Forma per la Fotografia e Contrasto – era già stata ospitata a Villa Necchi Campiglio a Milano nel 2014, ma qui si presenta in una veste rimaneggiata. Il percorso propone infatti una selezione di scatti esposti in quell'occasione con l’aggiunta in catalogo di alcune fotografie meno recenti, sempre dedicate a Venezia, parte del vasto repertorio dell'autore, «legato a questa città da una lunga e affettuosa frequentazione, che risale all’infanzia e che ha ispirato alcuni suoi importanti lavori». In mostra si potranno perciò osservare un totale di ventisette immagini che, realizzate da Berengo Gardin tra il 2012 e il 2014, ritraggono il passaggio quotidiano delle Grandi Navi da crociera nella laguna di Venezia mostrando, nella sua cruda essenza, una realtà preoccupante per il fragile ecosistema veneziano. «Ero turbato – racconta l'autore – soprattutto dall’inquinamento visivo. Vedere la mia Venezia distrutta nelle proporzioni e trasformata in un giocattolo, uno di quei suoi cloni in cartapesta come a Las Vegas, mi turbava profondamente».
Un'esposizione che vorrebbe dunque alzare il velo su una questione tanto complessa quanto scomoda (che affonda le radici in un problema molto più esteso, legato a un flusso turistico in costante ascesa e ormai insostenibile per la città), nonché mettere la parola fine alla lunga scia di polemiche che ne ha messo in discussione non solo la sede, prima annunciata a Palazzo Ducale, ma la stessa realizzazione del progetto espositivo. «Scopo di questa mostra – spiega infatti Andrea Carandini, Presidente FAI – non è alimentare improvvisazioni e polemiche ma aprire, anche con gli avversari, una fase nuova per Venezia, basata finalmente non su chiacchiere, pensieri fissi e studi parziali ma su una ricerca il più possibile condivisa riguardante il miracoloso, complicato e fragile sistema naturale, sociale e culturale della città lagunare considerata nel suo meraviglioso complesso. [ ... ] E questa richiesta è indirizzata al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali affinché la Repubblica vari il processo conoscitivo necessario a delineare linee guida per un turismo finalmente consapevole».


Gianni Berengo Gardin. Venezia e le Grandi Navi
Negozio Olivetti, piazza San Marco, 101 - Venezia
22 ottobre 2015 – 6 gennaio 2016
prorogata fino al 10 gennaio 2016

orario: da martedì a domenica, ore 10,00 - 18,30 | chiuso il lunedì
ingresso: intero 5,00 € | ridotto 2,50 € per bambini 4-14 anni, studenti universitari (fino ai 26 anni), studenti con tessera Io studio e residenti Comune di Venezia | gratuito per Iscritti FAI
info: 041 5228387
fainegoziolivetti@fondoambiente.it
www.negoziolivetti.it


– – –

[ RISORSE INTERNE ]
[ appunti critici ] Il paesaggio e il MOSE

[ RISORSE ESTERNE ]
Contrasto
Fondazione Forma per la Fotografia
FAI - Fondo Ambiente Italiano

pubblicato in data 02-11-2015 in NOTIZIE / MOSTRE







altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright