1 / 5       Laurence Bonvin, Ulundi, 2012. © Laurence Bonvin.

2 / 5       Laurence Bonvin, Ulundi, 2012. © Laurence Bonvin.

3 / 5       Laurence Bonvin, Ulundi, 2012. © Laurence Bonvin.

4 / 5       Laurence Bonvin, Ulundi, 2012. © Laurence Bonvin.

5 / 5       Laurence Bonvin, Ulundi, 2012. © Laurence Bonvin.
ATTENZIONE: per navigare nella foto cliccare, attendere il caricamento completo (in alto a sinistra) e tenendo premuto il tasto del mouse spostarsi verso destra/sinistra (sui dispositivi mobili far scorrere verso destra/sinistra il dito sul display o ruotare il dispositivo dopo aver toccato l'icona della mano con le frecce).

Ulundi, 2012

Nel 2002 il governo del Sudafrica decide di spostare il parlamento di KwaZulu-Natal da Ulundi a Pietermaritzburg. A nulla valgono le proteste del partito Inkatha e tantomeno i tentativi, operati dai dipartimenti Educazione, Sviluppo Sociale e Affari Interni, di occupare i locali rimasti vuoti. Da allora l'imponente complesso architettonico che domina la città di Ulundi è rimasto in un surreale stato di abbandono. Un po' ovunque si possono trovare mobili e archivi abbandonati, e i locali oggi sono impiegati solo da strutture temporanee o da estranei che ne prendono possesso in modo assolutamente non ufficiale.
L'esposizione di Laurence Bonvin è genialmente allestita all'interno di un parcheggio coperto, a poche decine di metri dal centro di assemblaggio delle parti in movimento degli orologi Rolex, che restituisce pienamente l'atmosfera di abbandono e in cui le gigantografie dei mobili accatastati e abbandonati si inseriscono alla perfezione. Il rigore formale delle immagini fa da contrappunto al luogo espositivo non istituzionale che si affaccia sulla città dall'alto, creando da una parte un richiamo alla collocazione dei luoghi fotografati rispetto alla città di Ulundi e, dall'altra, implementando l'effetto surreale che incornicia alla perfezione il lavoro della Bonvin, generando un'immersione totale in un altro aspetto dell'Adaptation. Un nuovo, ottimo motivo per visitare le Journées Photographiques de Bienne/Bieler Fototage, nonostante l'impegnativa salita che dalla città vecchia porta quasi in cima alla collina che domina la città e dove è esposta la mostra. [ S. I. ]

- - -

ULUNDI
di Laurence Bonvin
Le Parkiong | fino al 20 settembre 2015
(da mercoledì a venerdì, ore 14,00 - 18,00 | sabato e domenica, ore 11,00 - 18,00)
ingresso: carta giornaliera CHF 20,00/15,00 (ridotto studenti) | abbonamento CHF 30,00/20,00 (ridotto studenti)

pubblicato in data 31-08-2015 in NOTIZIE / MOSTRE

BIENNE2015 Africa SudAfrica SandroIovine






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright