pubblicità su FPmag

1 / 8       Ryan McGinley, Ivy (Minnewaska), 2015, C-print 152x229cm, Courtesy l’artista e Team Gallery.

2 / 8       Ryan McGinley, Crimson & Clover, 2015, C-print 152x229cm, Courtesy l’artista e Team Gallery.

3 / 8       Ryan McGinley, Ivan, 2013, C-print 153x229cm. Courtesy l’artista e Team Gallery.

4 / 8       Ryan McGinley, Peepers, 2015, C-print 152x229cm, Courtesy l’artista e Team Gallery.

5 / 8       Rashid Johnson, Compared to What, 2015, Piastrelle a specchio, sapone nero, cera, vinile, burro di karité, libro 183x243,8x30,5cm, Courtesy l’artista e Hauser & Wirth. Foto: © Martin Parsekian.

6 / 8       Rashid Johnson, Between Heaven and Hell, 2012, Pavimento di quercia rossa bruciato, sapone nero, cera, burro di karité, gusci d’ostrica, vinile, libri 183x247x24cm. © Rashid Johnson. Courtesy l’artista e Hauser & Wirth. Foto: © Martin Parsekian.

7 / 8       Rashid Johnson, The Struggle, 2015, Piastrelle in ceramica bianca, sapone nero, cera, vernice a smalto, fotografia 240x185,4x5,1cm. © Rashid Johnson. Courtesy l’artista e Hauser & Wirth. Foto: © Martin Parsekian.

8 / 8       Rashid Johnson, Fatherhood, 2015, Acciaio nero, lampade per coltivazione, piante, legno, burro di karité, libri 351x305,5x152,5cm. Veduta dell’installazione, Rashid Johnson: Smile, Hauser & Wirth Londra, Inghilterra, 2015. © Rashid Johnson. Courtesy l’artista e Hauser & Wirth. Foto: © Alex Delfanne.

The Four Season | Reasons

Fino al 15 maggio 2016, la GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo ospita la prima personale in una istituzione italiana di Ryan McGinley e Rashid Johnson, a cura di Stefano Raimondi. Si tratta di due esposizioni indipendenti, sia per impostazione concettuale sia per disposizione fisica, ma al tempo stesso complementari. Ryan McGinley presenta The Four Seasons, il primo evento dedicato dalla GAMeC alla giovane fotografia internazionale. Fin dai suoi esordi all’attenzione dei maggiori musei statunitensi, grazie a mostre personali al Whitney e al MoMA P.S.1, McGinley restituisce con le sue fotografie l’evolversi del tipico sogno americano, passato al filtro del nichilismo che ha caratterizzato gli anni Novanta. Nelle sue immagini i soggetti tendono a un abbandono in cui non è difficile cogliere una vena di disinvolto erotismo, sempre in bilico tra l'apparente disincanto e uno struggimento che l'estetizzazione, con cui si propongono le opere, non riesce a nascondere. I lavori, raggruppati in quattro sezioni, una per ogni stagione dell’anno, cercano di indagare l’irrisolta tensione tra uomo e natura, con l'accentuazione dei gradienti cromatici a dettare un ritmo che il curatore «non esita ad avvicinare alle suggestioni musicali di Antonio Vivaldi».
Rashid Johnson, invece, con Reasons va a scavare nel rapporto con le proprie radici etniche e culturali e con quelle della comunità afroamericana all'interno della complessa scena sociale statunitense. Sculture, dipinti, installazioni e video spaziano senza soluzione di continuità dal riferimento a elementi e feticci dell’epoca della Diaspora Africana (monili in guscio d’ostrica, burro di karité, ceramiche, piante) a iconografie figlie delle subculture urbane dei nostri giorni, con uno sguardo all’hip-hop dei Public Enemy e alla contraddittoria figura di Bill Cosby.


Ryan McGinley. The Four Seasons
Rashid Johnson. Reasons
GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, via San Tomaso, 53 - Bergamo
19 febbraio – 15 maggio 2016

orario: da martedì a domenica, ore 10,00 - 19,00 | giovedì, ore 10,00 - 22,00 | lunedì chiuso
ingresso: biglietto intero 6,00 €, ridotto 4,00€, gratuito per le scuole
info: 035 270272
GAMeC McGinley | GaMec Johnson


_ _ _

[ RISORSE ESTERNE ]
Ryan McGinley
Rashid Johnson
GAMeC

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 06-03-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

GAMeC






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright