1 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

2 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

3 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

4 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

5 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

6 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

7 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

8 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

9 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

10 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

11 / 11       Dalla mostra Mongolia's Urban Youth - Between Tradition and Globalization. © Marika Dee.

Mongolia's Urban Youth

A quasi un quarto di secolo dalla rivoluzione democratica che ha messo fine all'era comunista, la Mongolia sta attraversando una fase di grande trasformazione. Come è inevitabile all'interno di un processo di processo di cambiamento tanto radicale, sono proprio le giovani generazioni urbane a doversi confrontare con una profonda ricerca di identità. Il problema è particolarmente sentito in una Mongolia pienamente lanciata nella corsa alla globalizzazione, dove all'incirca la metà della popolazione vive nella capitale Ulan Bator e oltre il cinquanta per cento del totale ha un'età inferiore ai trenta anni. «Va tutto così veloce. Dobbiamo ricordarci chi siamo – dichiara Gerelkhuu, artista ventisettenne – e dobbiamo stare attenti a non perdere la nostra anima. Se non sappiamo chi siamo, non sappiamo dove stiamo andando».
Parlando dell'evento espositivo, mentre sono decisamente apprezzabili le immagini, ma soprattutto la ricerca di tipo giornalistico che le supporta e precede, qualche dubbio suscitano sia l'allestimento che le fanno apparire un po' sacrificate, sia la stampa cromaticamente sopra le righe. [ S. I. ]


- - -

CIRCUITO OFF
MONGOLIA'S URBAN YOUTH: BETWEEN TRADITION AND GLOBALIZATION

di Marika Dee
Vecchio Ospedale | fino al 27 settembre 2015
ingresso: 6,00 €

pubblicato in data 03-08-2015 in NOTIZIE / MOSTRE

COTM COTM2015






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright