pubblicità su FPmag
Dalla mostra Mega Mecca di Luca Locatelli esposta nell'ambito di Cortona On The Move 2016. © Luca Locatelli/Institute for New York Times.1 / 2

Mega Mecca, l'altra faccia dell'Islam

Parlare di Islam oggi è particolarmente difficile alla luce della cronaca internazionale. Il rischio di essere come minimo fraintesi è enorme, eppure c'è chi ha il coraggio di farlo. A mio avviso meritano un plauso tanto Luca Locatelli, autore di Mega Mecca, tanto Arianna Rinaldo, direttore artistico di Cortona On the Move. Al primo va il merito di aver avuto la curiosità di indagare una realtà di cui tutti crediamo di sapere quanto è necessario, confondendo spesso i piani e facendo di tutta un'erba un fascio. Alla seconda, invece, va riconosciuta la capacità e il coraggio di affrontare in modo intelligente e non scontato tematiche ogni giorno che passa più scottanti.

Dalla mostra Mega Mecca di Luca Locatelli. © Luca Locatelli/Institute for The New York Times.Dalla mostra Mega Mecca di Luca Locatelli. © Luca Locatelli/Institute for The New York Times.

Quello che ci mostra Locatelli non è l'aspetto della religiosità, quanto piuttosto il mondo che la circonda e intorno ad essa si muove. Che la Mecca sia un luogo di culto lo diamo per scontato tutti senza essere necessariamente musulmani. Quello che solitamente tendiamo a non considerare, però, è che intorno a questo luogo non si muove unicamente la fede, ma anche un imponente sistema economico. Il pellegrinaggio che ogni buon musulmano dovrebbe compiere almeno una volta nella vita è, di certo, un evento legato alla religione, ma inevitabilmente finisce per muovere anche meccanismi economici.

Durante la visita alla mostra Mega Mecca di Luca Locatelli. © Stefania Biamonti/FPmag. Durante la visita alla mostra Mega Mecca di Luca Locatelli. © Stefania Biamonti/FPmag.

Probabilmente basterebbe pensarci o fare – come suggerisce lo stesso Locatelli nell'intervista che ha rilasciato a FPmag – un veloce parallelo con quanto possiamo vedere a Roma intorno a San Pietro. Pellegrini provenienti da ogni parte del mondo convergono verso il luogo di culto simbolo della cristianità, ma intorno a loro prospera un ampio giro d'affari che va dai trasporti alla ristorazione, passando per l'ospitalità e il mercato dei souvenir. Ovvio, dopo aver visitato la mostra, che tutto ciò si possa trovare anche intorno alla Mecca. Come è normale pensare che non tutti quanti si recano ogni giorno alla Mecca non siano folli aspiranti suicidi, ma che siano persone, famiglie assolutamente normali che rendono omaggio a ciò in cui credono. E come tutti quelli che troviamo a Roma viaggiano, dormono in albergo, mangiano nei ristoranti, comprano souvenir e, magari, pregano anche.

Durante la visita alla mostra Mega Mecca di Luca Locatelli. © Stefania Biamonti/FPmag.Durante la visita alla mostra Mega Mecca di Luca Locatelli. © Stefania Biamonti/FPmag.

L'allestimento nella suggestiva Fortezza del Girifalco è improntato a grande semplicità e vive molto del contrasto tra quanto raffigurato nelle fotografie di Luca Locatelli e quanto viene inquadrato attraverso le finestre che danno sulla valle. Il contrasto è forte, sotto qualunque punto di vista lo si voglia affrontare. Forse, però, in quell'antinomia paesaggistica si riassume in qualche modo anche lo spaesamento dello spettatore occidentale di fronte all'inevitabile moto di imponenti economie che ruotano intorno a questo luogo di culto.
Nel complesso, alla mostra va attribuito l'indubbio merito di mostrarci una realtà, intuibile se solo si avesse l'abitudine di fermarsi a riflettere, ma certo non scontata per un pubblico occidentale, dimostrandoci che quanto tendiamo a considerare così lontano da noi, forse lo è molto meno di quanto non siamo portati a ritenere.
Indurre alla riflessione dovrebbe essere una delle finalità della fotografia a sfondo giornalistico e il lavoro di Luca Locatelli assolve pienamente al suo compito in questo senso. E di questi tempi non è davvero poco. [ Sandro Iovine ]


- - -
MEGA MECCA
di Luca Locatelli
Fortezza del Girifalco, via Raimondo Bistacci - Cortona AR
14 luglio – 2 ottobre 2016
orario: tutti i giorni, ore 10,00 - 20,00 (fino al 4 settembre 2016) | tutti i giorni, ore 10,00 - 19,00 (dal 4 settembre - al 2 ottobre 2016)
ingresso: 15,00 € per tutte le mostre | ridotto 12,00 € per tutte le mostre | 6,00 € solo Fortezza del Girifalco


– – –

[ RISORSE INTERNE ]
[ FPtag ] Cortona on the Move 2016: il punto di vista della redazione
[ video ] Cortona On The Move: un successo annunciato
[ libri ] Memorandum: i primi 10 anni di TerraProject
[ concorsi ] Happiness On The Move 2016: il vincitore
[ post.it ] FPmag e Cortona On The Move
[ concorsi ] I finalisti del circuito OFF
[ FPtag ] Cortona on the Move 2015

[ RISORSE ESTERNE ]
Cortona On The Move
Luca Locatelli

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 27-07-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

COTM COTM2016 LucaLucatelli






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright