1 / 5       Dalla mostra Maybe. © Phillip Toledano.

2 / 5       Dalla mostra Maybe. © Phillip Toledano.

3 / 5       Durante la visita alla mostra Maybe di Phillip Toledano. © FPmag.

4 / 5       Durante la visita alla mostra Maybe di Phillip Toledano. © FPmag.

5 / 5       Durante la visita alla mostra Maybe di Phillip Toledano. © FPmag.

Maybe

«La fotografia si occupa sempre del passato. Questo progetto si occupa del futuro, ma come si può ricercare quello che non è ancora successo?» Questo il concetto alla base della ricerca di Phillip Toledano che indaga sul suo possibile futuro. Davanti alla fotocamera ingrassa, invecchia, muore, fa scorrere velocemente le possibilità che si offrono alla sua vita, ma che ancora non si sono potute sviluppare. È un viaggio irreale pieno di realismo, quello che porta l'autore ad anticipare quanto potrebbe accadergli. Nello stesso tempo è un'indagine sul medium fotografia, cui la maggior parte di noi affida i momenti importanti della propria vita che, nell'istante stesso in cui l'otturatore della fotocamera scatta, appartengono già al passato. Ma se attraverso uno studio approfondito si arriva a predire il proprio possibile futuro e lo si fotografa, proiettandolo in un dickiano paradosso temporale in cui il futuro diventa passato nel presente, stiamo anche osservando la capacità del medium di essere piegato alla volontà dell'autore. Quindi anche la sua stessa capacità di essere strumento in grado di mentire.
Nel complesso gioco di richiami e collegamenti offerto da questa mostra, i rimandi sono molteplici e su più livelli. Colpiscono ad esempio quelli alla stessa storia della fotografia. Di fronte al cadavere dell'artista immerso nel suo stesso sangue in una vasca da bagno è difficile, ad esempio, non riandare con la mente al celeberrimo Autoritratto in posa di annegato di Hippolyte Bayard.
Arricchisce la mostra una serie di brevi loop video in cui sono replicate le azioni presentate nelle immagini fotografiche, cosa che contribuisce a creare destabilizzazione nello spettatore. Tra l'altro, la disposizione nella prima sala della mostra e l'ambiente sapientemente lasciato in penombra favoriscono l'acquisizione di informazioni che tendono a rendere credibile la serie di finzioni che attendono nelle sale successive. Il meccanismo è comunque svelato da un composto di immagini del dietro le quinte di questo colossale lavoro, che mostrano le fasi di trucco che hanno permesso a Toledano di vivere il proprio possibile futuro.
Nel complesso, la mostra è straordinariamente efficace sia per la forza del progetto, sia per la sua stupefacente realizzazione, sia per l'ottimo allestimento in sale davvero magnifiche, cui le nostre immagini rendono solo parziale merito. Si esce pieni di sensazioni forti e riflessioni tanto sulla fotografia in sé quanto sul senso della nostra possibile esistenza e con la certezza di aver... incontrato, attraverso le sue opere, un artista geniale di cui in termini di mero profitto sarebbe meraviglioso poter essere l'analista psicologo di fiducia. [ S. I. ]

- - -

MAYBE
di Phillip Toledano
Fortezza del Girifalco | fino al 27 settembre 2015
ingresso: 4,00 €
VISITA LA PAGINA INSTAGRAM DI FPmag

pubblicato in data 30-07-2015 in NOTIZIE / MOSTRE

COTM COTM2015






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright