1 / 10       Una ragazza nomade con il volto cosparso di una sostanza protettiva durante un pellegrinaggio. Tibet, Cina, 1990. © Kazuyoshi Nomachi.

2 / 10       Durante la celebrazione del Lhabab Duchen, i pellegrini camminano intorno a una collina sulla quale si erge uno stupa. Tibet, Cina, 1991. © Kazuyoshi Nomachi.
3 / 10       Pellegrini inginocchiati davanti alla roccia sacra. Qoyllur Ritti, Perù, 2004. © Kazuyoshi Nomachi.
4 / 10       Uomini con la maschera, chiamati Ukuku (orsi). Qoyllur Ritti, Perù, 2004. © Kazuyoshi Nomachi.
5 / 10       Un giovane diacono legge la Sacra Bibbia. Lalibela, Etiopia, 1997. © Kazuyoshi Nomachi.
6 / 10       Partenza per il pellegrinaggio di Pancha Koshi, che comprende la visita a cinque templi dedicati a Shiva e ubicati nelle vicinanze di Benares. Benares, India, 2005. © Kazuyoshi Nomachi.
7 / 10       Un Sâdhu recita il sacro testo del Ramayana. Dev Prayag, India, 2008. © Kazuyoshi Nomachi.
8 / 10       I pellegrini partecipano alla funzione della Notte del Destino (Laylat al-Qadr), il 27° giorno del Ramadàn. La celebrazione commemora la rivelazione del Corano al Profeta. La Mecca, Arabia Saudita, 1995. © Kazuyoshi Nomachi.
9 / 10       Un ragazzo Nuer si lava i cappelli con l’urina di mucca. Jonglei, Sudan del Sud, 1981. © Kazuyoshi Nomachi.
10 / 10       Un ragazzo attraversa una valle di dune. Kerzaz, Algeria, 1972. © Kazuyoshi Nomachi.

Le vie dell’anima

Kazuyoshi Nomachi è un fotografo documentarista giapponese che, da oltre quarant'anni, si dedica al tema «della preghiera e della ricerca del sacro». Dal suo primo viaggio nel Sahara, compiuto quando aveva venticinque anni, egli ha infatti rivolto la sua attenzione alle più disparate culture del mondo, concentrando il suo obiettivo soprattutto su quei popoli che, sebbene vivano in terre spesso difficili e inospitali, hanno saputo reagire alle dure condizioni di vita grazie alla spiritualità. Affascinato dai grandi spazi e dalla forza di quelle genti, Nomachi ha quindi viaggiato per decenni attraverso terre tra loro lontanissime, trasformandosi nel tempo in uno dei più accreditati fotografi del genere.
Per celebrare la sua opera, Civita Cultura ha organizzato una grande mostra antologica che sarà ospitata, a partire dal 30 maggio, presso la Reggia di Monza. In mostra circa duecento scatti che, suddivisi in sette sezioni, ripercorrono il viaggio dell'autore, lungo una vita, attraverso la sacralità dell’esistenza nella vita quotidiana. Una sacralità, intrisa di spiritualità, che Nomachi ha saputo cogliere in paesaggi dalla bellezza straordinaria, creando composizioni quasi pittoriche dominate da una luce abbagliante, reale e trascendentale al tempo stesso, in cui le figure umane sembrano fondersi con il contesto. Un percorso espositivo di grande impatto visivo, dunque, che attraverso l'allestimento progettato da Peter Bottazzi cercherà di offrire ai visitatori un'esperienza suggestiva e coinvolgente: un viaggio virtuale da un capo all'altro del mondo.
Promossa dal Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, la mostra è organizzata e prodotta da Civita Cultura, in collaborazione con Cultura Domani. Visite guidate su prenotazione per gruppi di massimo venticinque persone.

Nomachi. Le vie dell’anima
Reggia di Monza, c/o Serrone della Villa Reale, viale Brianza, 2 - Monza
30 maggio – 8 novembre 2015

orario: da martedì a domenica, ore 10,00 - 19,00 | venerdì, ore 10,00 - 22,00 | lunedì chiuso
ingresso: intero 10,00 € | ridotto 8,00 € per gruppi di almeno 15 persone, possessori del biglietto della Villa Reale, insegnanti e apposite convenzioni | ridotto speciale 5,00 € per scuole e minori di 18 anni | gratuito per per minori di 6 anni, disabili e accompagnatore, tesserati ICOM, giornalisti con tesserino, guide turistiche, due insegnanti per scolaresca, un accompagnatore per gruppo di adulti
info: 199.15.11.40 | 02 89096942 (dall'estero)
www.mostranomachi.eu

pubblicato in data 18-05-2015 in NOTIZIE / MOSTRE

VillaRealeMONZA KazuyoshiNomachi






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright