1 / 14       Florence Henri, Autoportrait, 1938, 24,8x23,1 cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
2 / 14       Florence Henri, Rome (Musei Capitolini: testa colossale di Costantino), 1931-1932. © Galleria Martini & Ronchetti.
3 / 14       Florence Henri, Rome, 1933-1934, fotomontaggio, 28,7x23,7cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
4 / 14       Florence Henri, Composition Nature morte, 1931, 45,9x37,7 cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
5 / 14       Florence Henri, Femme aux cartes, 1930, 39x28,5cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
6 / 14       Florence Henri, Autoportrait, 1928, 30x23,8cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
7 / 14       Florence Henri, Portrait de Robert Delaunay, 1935 circa, 49,5x39,7 cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
8 / 14       Florence Henri, Portrait Composition, 1936 circa, fotomontaggio su stampa in negativo, 30x22,4 cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
9 / 14       Florence Henri, Portrait de Jean Arp, 1934 circa, 23,8x17,7 cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
10 / 14       Florence Henri, Wassily Kandinsky, 1934, 29,8x23,5 cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
11 / 14       Florence Henri, Composition Nature morte, 1931 circa, 35,5x47,6 cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
12 / 14       Florence Henri, Composition Nature morte, 1931 circa, 28,9x21,5 cm. © Galleria Martini & Ronchetti.
13 / 14       Florence Henri, Rome, Pincio, 1931-1932. © Galleria Martini & Ronchetti.
14 / 14       Florence Henri, Composition, 1925-1926, olio su tavola, 33x41,5 cm. © Galleria Martini & Ronchetti.

Il mondo di Florence Henri

Le Grandi Aule delle Terme di Diocleziano ospitano una corposa monografica dedicata a Florence Henri (1893-1982), eclettica artista e fotografa del primo Novecento riscoperta solo negli anni Settanta.
L'esposizione – curata da Giovanni Battista Martini e promossa dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area archeologica di Roma, in collaborazione con Electa – propone dipinti, collage e una selezione di 140 immagini che, realizzate con diverse tecniche (dal fotomontaggio alla doppia esposizione), restituiscono nell'insieme la dimensione poetica e sperimentale dell'artista. Florence Henri ha infatti attraversato il secolo scorso da anticipatrice, assumendo un ruolo di primo piano soprattutto nella manipolazione delle luci e dell'immagine; un ruolo di innovatrice, riconosciutole per primo da Laszlo Moholy-Nagy. Ne sono un esempio le fotografie in mostra incentrate sulla Roma antica, frutto di scatti realizzati durante uno dei suoi numerosi viaggi in Italia (quello del 1931-32) e successivamente ricomposti con la tecnica del fotomontaggio in sede di sviluppo e stampa per ricreare situazioni ambientali metafisiche, realtà visive altre, che spesso rimandano una all’altra.
«Permettetemi di insistere su questo punto molto importante per me. Vorrei far capire che ciò che io voglio innanzitutto con la fotografia è comporre l’immagine come faccio con i quadri. Bisogna che i volumi, le linee, le ombre e la luce obbediscano alla mia volontà e dicano ciò che io voglio far dire loro. E questo nel controllo strettissimo della composizione, perché io non cerco né di raccontare il mondo né di raccontare i miei pensieri. Tutto quello che conosco e il modo in cui lo conosco è fatto innanzitutto di elementi astratti: sfere, piani, griglie le cui linee parallele mi offrono grandi risorse, e anche specchi che sono da me usati per presentare in una sola fotografia lo stesso soggetto sotto differenti angolazioni, in modo da dare, di uno stesso motivo, delle visioni diverse, che si completano a vicenda e che riescono a spiegarlo meglio, interpenetrandosi l’una con l’altra. In fondo, tutto questo è molto più difficile da spiegare che da fare […]»

Florence Henri
Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano (Grandi Aule), viale E. De Nicola, 78 - Roma
5 maggio – 31 agosto 2015

orario: da martedì a domenica, ore 9,00 - 19,30 (la biglietteria chiude alle 18,30) | chiuso il lunedì.
ingresso: intero, 10,00 € | ridotto 6,50 € | il biglietto è valido per 3 giorni e consente l’accesso alle altre sedi del Museo Nazionale Romano (Palazzo Massimo, Palazzo Altemps, Crypta Balbi)
info: www.archeoroma.beniculturali.it

pubblicato in data 27-06-2015 in NOTIZIE / MOSTRE

FlorenceHenri






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright