1 / 5       Obice (cannone) da 149 G prolungato. © Museo Civico del Risorgimento di Bologna.
2 / 5       Elmo Farina modello alto. © Collezione Giuliano Baratella.
3 / 5       La posta in trincea. © Museo Civico del Risorgimento di Bologna.
4 / 5       Lanterne italiane e kit medici con medicazioni. © Collezioni Francesco Alunno, Luca dello Sbarba, Andrea Russo.
5 / 5       Schützengraben a. d., Isonzofront 8.9.1917. Trincea al fronte Isonzo. © Museo Civico del Risorgimento di Bologna.

Il mondo contro se stesso

A partire dal 14 marzo, la Fondazione Culturale Hermann Geiger di Cecina ospiterà una mostra, dedicata alla Prima Guerra Mondiale, curata da Alessandro Schiavetti e promossa e realizzata dalla Fondazione stessa. L'esposizione, intitolata La Grande Guerra. Il mondo contro se stesso, presenterà un allestimento focalizzato sulla valorizzazione e contestualizzazione delle opere esposte e si articolerà in due grandi sezioni tematiche.
La prima sezione si concentrerà sulle principali vicende storiche del conflitto, sia a livello nazionale sia internazionale, ripercorrendo la cronologia degli eventi e delle battaglie, con particolare attenzione alla guerra combattuta dal Regno d’Italia contro l’Impero austroungarico. Saranno esposti pannelli didascalici, corredati da numerose fotografie e documenti originali dell’epoca, uniformi storiche dei principali eserciti belligeranti, nonché armi e oggetti utilizzati dai soldati, come elmetti e maschere antigas. Il tutto sarà contestualizzato all’interno di due ricostruzioni realizzate appositamente per l'occasione, cioè una porzione di trincea e una baracca per il bivacco dei soldati nelle retrovie.
La seconda sezione presterà invece particolare attenzione alla realtà della Toscana che, pur non essendo stata teatro di grandi scontri militari, è stata comunque segnata dal conflitto, registrando conseguenze importanti e meritevoli di attenzione: sui circa quattrocentocinquantamila toscani che partirono per la Grande Guerra oltre quarantamila non fecero infatti più ritorno. Nel percorso saranno perciò esposte alcune lettere di questi soldati – che testimoniano il loro coraggio, i loro timori e il loro ardente desiderio di ricongiungersi con le proprie famiglie –, ma sarà presente anche uno spazio dedicato alla Regia Marina Militare e uno spazio dedicato all’aeronautica, per la prima volta impiegata in un vasto conflitto. Il tutto verrà arricchito da filmati d’epoca e materiali multimediali.
L’evento è patrocinato dalla Regione Toscana, dal Comune di Cecina e dal Comune di Castellina Marittima e si inserisce nel circuito delle commemorazioni per i cento anni dall'entrata dell'Italia nel primo conflitto mondiale. Un modo per ricordare al pubblico uno dei più drammatici capitoli della storia dell’umanità.

La Grande Guerra. Il mondo contro se stesso
Sala Espositiva della Fondazione Culturale Hermann Geiger, piazza Guerrazzi, 32 - Cecina LI
14 marzo – 3 maggio 2015

orario: tutti i giorni, ore 16,00 - 20,00
ingresso: libero
info: 0586 635011
info@fondazionegeiger.org
www.fondazionegeiger.org


pubblicato in data 10-03-2015 in NOTIZIE / MOSTRE







altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright