FPschool, corso di Linguaggio e lettura delle immagini, docente Sandro Iovine

pubblicità su FPmag

© Alessandro Penso1 / 6       © Alessandro Penso.

© Alessandro Penso2 / 6       © Alessandro Penso.

© Alessandro Penso3 / 6       © Alessandro Penso.

4 / 6       © Alessandro Penso.

© Alessandro Penso5 / 6       © Alessandro Penso.

© Alessandro Penso6 / 6       © Alessandro Penso.

I migranti e l'Europa

È un lungo percorso di ricerca, un progetto pluriennale realizzato dal fotografo Alessandro Penso (Velletri, 1978) tra Italia, Malta, Grecia, Spagna, Bulgaria e Francia. È un viaggio tra chi abbandona la propria terra in cerca di salvezza o di fortuna e, al contempo, un viaggio attraverso i fallimenti delle politiche migratorie europee.

È One Day, la mostra curata da Annalisa D’Angelo e patrocinata da Medici Senza Frontiere, che giovedì 18 gennaio, alle ore 19,00, inaugura la nuova stagione espositiva di Officine Fotografiche Milano. Il percorso racchiude un'ampia raccolta di immagini scattate da Penso negli ultimi sei anni, trascorsi a documentare le difficili condizioni di rifugiati, richiedenti asilo e migranti in Europa, soprattutto nei Paesi situati sui confini dell’Unione Europea.

«Ho provato a scavare dentro al nostro territorio – racconta Alessandro Penso – per vedere come queste persone vivevano e il modo in cui i loro diritti venivano rispettati in Europa. Ho visto paesi come la Grecia rifiutare le richieste di asilo fino al 99.5 %, supportando ideologie razziali, poi sfociate in attacchi violenti contro i migranti, come ad esempio la storia di Mohamed, investito di proposito. Ho visto centinaia di minori non accompagnati rischiare la vita per spostarsi da un paese europeo all’altro; costruire muri e ghetti in Bulgaria con i soldi donati dalla Comunità Europea, cancellando così parole come integrazione e solidarietà. Ho visto Paesi come Malta e Spagna lottare con i denti per uscire dalle tratte di chi cerca protezione in Europa. Il fallimento delle politiche europee è risultato evidente nel 2015 quando l’Europa non è riuscita a far fronte al milione di persone che hanno marciato alla volta di Berlino chiedendo che i diritti della Convenzione di Ginevra fossero rispettati».

Alessandro Penso. One Day
Officine Fotografiche Milano, via Friuli, 58/60 - Milano
19 gennaio – 8 febbraio 2018

orario: da lunedì a venerdì, ore 14,00 - 20,00 | chiuso sabato e domenica
ingresso: gratuito
info: 02 54050043
ofm@officinefotografiche.org
www.milano.officinefotografiche.org


_ _ _

[ RISORSE INTERNE ]

◉ [ meltingpot ] Nasce Officine Fotografiche Milano


[ RISORSE ESTERNE ]
Alessandro Penso
Medici Senza Frontiere
Officine Fotografiche Milano

FPschool, corso di Linguaggio e lettura delle immagini, docente Sandro Iovine

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 17-01-2018 in NOTIZIE / MOSTRE

OfficineFotografiche OfficineFotograficheMILANO AnnalisaDAngelo AlessandroPenso






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright