pubblicità su FPmag

Andreas Gursky, Bangkok II, 2011. © Andreas Gursky/SIAE, Italy. Courtesy Gagosian1 / 3       Andreas Gursky, Bangkok II, 2011. © Andreas Gursky/SIAE, Italy. Courtesy Gagosian.

Andreas Gursky, Bangkok IV, 2011. © Andreas Gursky/SIAE, Italy. Courtesy Gagosian2 / 3       Andreas Gursky, Bangkok IV, 2011. © Andreas Gursky/SIAE, Italy. Courtesy Gagosian.

Andreas Gursky, Bangkok V, 2011. © Andreas Gursky/SIAE, Italy. Courtesy Gagosian3 / 3       Andreas Gursky, Bangkok V, 2011. © Andreas Gursky/SIAE, Italy. Courtesy Gagosian.

Gursky: tra fotografia e pittura

«Con l’introduzione del digitale non si può più dare una definizione univoca del termine fotografia. Quando ho iniziato il mio lavoro, sentivo che sarei stato sempre dipendente dal mondo materiale. Sembrava più interessante essere un pittore nel proprio studio, libero di decidere cosa fare, come sviluppare la composizione. Non sono un pittore, ma ora ho la stessa libertà». (Andreas Gursky)
È con queste parole che viene presentata la mostra di Andreas Gursky (Leipzig, Germania, 1955) ospitata, fino al 3 marzo 2018, presso le sale della Gagosian di Roma.

Organizzata in concomitanza del 10º anniversario dell'apertura della galleria romana, l'esposizione riunisce per la prima volta nel nostro Paese un'ampia selezione di immagini tratte dalla serie Bangkok (2011), da cui prende il titolo la mostra, a cui si aggiunge la suggestiva opera intitolata Ocean VI (2010). L'unione di questi due lavori ha dato vita a un percorso concettualmente raffinato, incentrato sull'acqua, che impone ai visitatori di osservare ogni scatto proposto con occhi scevri dai vincoli teoretici del passato.

Un dettaglio dell'allestimento della mostra Bangkok di Andreas Gursky presso la galleria Gagosian di Roma. Foto: © Matteo D’Eletto, M3 Studio. Courtesy Gagosian
Un dettaglio dell'allestimento della mostra Bangkok di Andreas Gursky presso la galleria Gagosian di Roma. Foto: © Matteo D’Eletto, M3 Studio. Courtesy Gagosian.

La serie Bangkok è frutto di un viaggio nella capitale thailandese effettuato dal rinomato fotografo tedesco nella primavera del 2011. Qui ha avuto modo di osservare a lungo il fiume Chao Phraya e di immortalarne da vicino la superficie tremolante, impreziosita da luminose increspature in costante mutamento, per poi traslitterarla in una serie di ampie strutture verticali volte a suggerire aperti rimandi sia agli effetti cromatici dell’Impressionismo, sia alle intense composizioni dei modernisti americani del Dopoguerra.

La monumentale Ocean VI, invece, è un’unica, grande immagine satellitare all'interno della quale l’acqua viene annientata o, meglio, tradotta in un denso e imperscrutabile vuoto. Incantato dalle immagini della rotta di un lungo viaggio aereo, Gursky si concentra sui margini e sulle vette delle masse terrestri nettamente delineate e intervallate dalle vaste distese blu dell’oceano, interpretandone la rappresentazione grafica come fosse una fotografia. L'opera lascia così trasparire la vulnerabilità dei continenti della Terra a fronte del costante innalzamento dei livelli degli oceani, affrontando trasversalmente un tema fondamentale della vita contemporanea: i rischi ambientali.

«Le opere di Gursky – spiega il testo di presentazione dell'evento – hanno una coerenza formale che nasce dal dialogo audace e tagliente tra fotografia e pittura, rappresentazione e astrazione. Nel corso del tempo, l’artista ha ampliato i suoi soggetti inquadrando e distillando gli schemi e le simmetrie del mondo globalizzato, con i suoi flussi e reticolati di dati e persone, architettura e spettacolarizzazione di massa. Inseguendo l’obiettivo di creare un’enciclopedia della vita, il mondo di Gursky fonde il moto perpetuo dell’esistenza con la stasi della riflessione metafisica».

Andreas Gursky. Bangkok
Gagosian, via Francesco Crispi 16 - Roma
14 dicembre 2017 – 3 marzo 2018

orario: da martedì a sabato, ore 10,30 - 19,00 | chiuso domenica e lunedì
ingresso: libero
info: 06 42086498
roma@gagosian.com
www.gagosian.com


_ _ _

RISORSE ESTERNE
Andreas Gursky
Gagosian

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 12-01-2018 in NOTIZIE / MOSTRE

GAGOSIAN Roma AndreasGursky






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright