pubblicità su FPmag

1 / 10       Lun, 28 anni. Lavora sui binari ferroviari. Suo nonno è stato ucciso dai Khmer Rossi e ha perso il fratello a causa dell'esplosione di una mina in un campo vicino casa. © Karl Mancini/Echo Photojournalism

2 / 10       Psar Thmei, il Mercato Centrale della capitale Phnom Penh. Le frequenti piogge torrenziali tropicali spesso causano la fuoriuscita di fiumi di acqua stagnante dalle fogne che si riversano nelle strade. © Karl Mancini/Echo Photojournalism

3 / 10       Un albero in mezzo alla campagna nella provincia di Banteay Meanchey. Le campagne sono le aree più a rischio. Molte zone sono ancora piene di mine inesplose che, durante la stagione delle piogge, risalgono in superficie causando molte vittime. © Karl Mancini/Echo Photojournalism

4 / 10       All'interno di una sezione del reparto femminile di un ospedale per amputati e vittime delle mine. © Karl Mancini/Echo Photojournalism

5 / 10       Le celle costruite all'interno della Tuol Slang school a Phnom Penh. © Karl Mancini/Echo Photojournalism

6 / 10       Tevy nutre e gioca con alcuni uccelli. Ha perso il suo fratellino a causa dell'esplosione di una mina in campagna. © Karl Mancini/Echo Photojournalism

7 / 10       Riflessi in una pozza d'acqua generata dalle piogge frequenti. © Karl Mancini/Echo Photojournalism

8 / 10       Mean, 17 anni. «L'esplosione è durata un secondo, dopo solo silenzio». © Karl Mancini/Echo Photojournalism

9 / 10       Suos, 9 anni. Voleva diventare un macchinista. È orfano e ora vive in prossimità dei binari. © Karl Mancini/Echo Photojournalism

10 / 10       Lun, 17 anni. Dopo l'esplosione non avvertì alcun dolore. Qualche instante dopo un dolore terribile. Voleva diventare un giocatore di calcio. © Karl Mancini/Echo Photojournalism

Ghosts from the past

Aprirà al pubblico giovedì 5 maggio 2016, alle ore 18,30, la mostra Ghosts from the past di Karl Mancini organizzata presso lo Spazio Aperto San Fedele a Milano.
Curata da Gigliola Foschi (critica fotografica) e Mavi Caracuta (Echo Photojournalism), l'esposizione propone l'indagine portata avanti dal fotografo dell'agenzia Echo Photojournalism in Cambogia, in quei territori ancora disseminati di bombe e mine antiuomo lasciate dai Khmer Rossi ormai più di trent'anni fa. «La Cambogia – si legge nel testo di presentazione dell'evento – è uno dei paesi con il più alto numero di mine attive (tra i 4 e i 6 milioni) e il più elevato numero di amputati pro capite: più di 30.000 persone, soprattutto bambini e contadini, hanno perso gli arti o sono state gravemente ferite dalle mine o da altri ordigni inesplosi». Karl Mancini si è addentrato nella vita quotidiana di molte di queste persone, ha ascoltato le loro storie, fotografato i loro volti e indagato i retroscena, dando forma e sostanza a una ricerca nata non solo per ricordare il genocidio cambogiano (di cui vi proponiamo un approfondimento ulteriore alla voce Portfolio), ma per proporre una riflessione più ampia sulle gravi conseguenze che tutte le guerre portano con sé. I conflitti non si esauriscono infatti con i trattati di pace: i fantasmi della guerra continuano ad aleggiare anche dieci, venti, trent’anni dopo. Continuano a riemergere dalle tenebre del passato, feroci, assumendo spesso le sembianze di ordigni dimenticati che continuano a mietere vittime e a distruggere vite e aspettative.
Karl Macini sarà inoltre a Milano il 7 e 8 maggio per tenere il workshop di fotogiornalismo, intitolato Raccontare per immagini, organizzato presso la FPschool (per saperne di più, visita il link sotto riportato).

Karl Mancini. Ghosts from the past
Spazio Aperto San Fedele, via Ulrico Hoepli, 3A/B - Milano
6 maggio – 10 giugno 2016

orario: da martedì a sabato, ore 10,00 - 19,00 | la mattina su appuntamento | chiuso domenica, lunedì e dal 2 al 5 giugno | aperto lunedì 6 giugno 2016
ingresso: libero
info: 02 863521
fondazione@sanfedele.net
www.sanfedele.net


– – –

[ RISORSE INTERNE ]
[ ongoing ] Wastelands di Karl Mancini
[ FPtag ] Echo Photojournalism su FPmag
◉ [ workshop ] Raccontare per immagini con Karl Mancini
◉ [ portfolio ] Left 3 Days di Mak Remissa

[ RISORSE ESTERNE ]
Fondazione San Fedele
Karl Mancini
Echo Photojournalism

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 21-04-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

ECHOPHOTOJOURNALISM GalleriaSanFedele KarlMancini






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright