pubblicità su FPmag

1 / 10       Luigi Ghirri, Modena, 1977. C-print, 50x35cm

2 / 10       Nobuyoshi Araki, Araki in Venice, 2002. Stampa sali d’argento, 61x51 cm.

3 / 10       Mino Di Vita, Spirit of a place #00469, 2012. Stampa lambda su dibond, 150x100 cm.

4 / 10       Alessandra Spranzi, Sesto continente, 1995. C-print, 43x30 cm.

5 / 10       Olivier Richon, After Joseph Wright, 1990. C-print, 137x103 cm.

6 / 10       Annabel Elgar, Torch, 2006. C-print, 125x103 cm.

7 / 10       Tracey Moffatt, Up in the sky, 1997. Stampa ai sali d’argento, 107x88 cm.

8 / 10       Hyun-Min Ryu, Centipede, 2010. Stampa lambda su dibond, 120x150 cm.

9 / 10       Yasumasa Morimura, M’s self-portraits, Marilyn, 1995. Gelatin silver print, 10x13 cm.

10 / 10       Joan Fontcuberta, La alquimia de Arcimboldo, 1991. C-print, 31x43 cm.

Cosa sappiamo della fotografia?

Esplorano le potenzialità del mezzo fotografico nel creare una realtà mediata dalla finzione, le opere riunite presso il MAC – Museo d’Arte Contemporanea di Lissone dalla mostra Dell'infingimento. Quello che noi crediamo di sapere della fotografia.
Curata da Alberto Zanchetta ed Elio Grazioli, l’esposizione riunisce un'ampia selezione di opere provenienti dalla Collezione Malerba e realizzate da sedici maestri del contemporaneo, ovvero Nobuyoshi Araki, Mino Di Vita, Lukas Einsele, Annabel Elgar, Joan Fontcuberta, Luigi Ghirri, John Hilliard, Renato Leotta, Tracey Moffatt, Yasumasa Morimura, Olivier Richon, Thomas Ruff, Hyun-Min Ryu, Alessandra Spranzi, Thomas Struth e Kazuko Wakayama. Un insieme di opere estremamente diverse per forme e contenuti, ma in grado di tratteggiare nell'insieme quella zona d'ombra che in fotografia permette a realtà e finzione di incontrarsi, mescolarsi e di rendere così talvolta indistinguibile il confine tra l'una e l'altra. Una sorta di anticamera del visibile, propria del fotografico, in cui memorie personali, frammenti di realtà, luoghi, persone, idee, sogni, autenticità e falsità convergono per dar vita a narrazioni altre, più complesse e stratificate, all'interno delle cui trame il concetto di verità traballa. Un'esposizione nata perciò per permettere ai visitatori di interrogarsi su quelle modalità attraverso le quali – come spiega Zanchetta nel testo di presentazione dell'evento – «il mezzo fotografico ci rivela il mondo come appare agli occhi del fotografo anziché ai nostri occhi; è cioè un mondo passibile di verità e di inganni, di equivoci o di trucchi ottici. Ad esempio, l’idea della (messa in) posa corrisponde a quello della messa in scena, vale a dire un infingimento. Giocando sulle analogie tra fotografia e teatro, tra camouflage e spettacolo, la mostra presenta alcune opere che sottendono ad artifici e mascheramenti».

Dell'infingimento. Quello che noi crediamo di sapere della fotografia
MAC – Museo d’Arte Contemporanea (Livello 1), viale Padania, 6 - Lissone (MB)
14 maggio – 20 luglio 2016

orario: mercoledì e venerdì, ore 10,00 - 13,00 | giovedì, ore 16,00 - 23,00 | sabato e domenica, ore 10,00 - 12,00 e 15,00 - 19,00 | chiuso lunedì e martedì
ingresso: -
info: 039 7397368 – 039 2145174
museo@comune.lissone.mb.it
www.comune.lissone.mb.it


_ _ _

[ RISORSE ESTERNE ]
Collezione Malerba
MAC – Museo d'Arte Contemporanea di Lissone

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 18-05-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

NobuyoshiAraki JoanFontcuberta LuigiGhirri OlivierRichon






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright