FPschool, corso di Linguaggio e lettura delle immagini, docente Sandro Iovine

pubblicità su FPmag

1 / 9       Biratoranger, Nibutani, Hokkaido, Giappone, 2015. © Laura Liverani/Lunch Bee House.
Auto-nominatosi così, Biratoranger è un attivista Ainu. Il suo personaggio è un supereroe preso in prestito dalla cultura popolare giapponese. La foto lo ritrae mentre partecipa a un progetto di riforestazione.

2 / 9       Hibiki Yamamichi, Nibutani, Hokkaido, Giappone, 2015. © Laura Liverani/Lunch Bee House.
Hibiki Yamamichi è un impiegato dell'Ainu Museum a Shiraoi. È stato allevato come Ainu dalla madre adottiva in una comunità sita nel villaggio di Nibutani. Qui è ritratto nella sua abitazione con indosso il suo abito tradizionale Ainu.

3 / 9       Oki Kano, Nemuro, Hokkaido, Giappone, 2015. © Laura Liverani/Lunch Bee House.
Oki Kano è un musicista Ainu e fondatore della Oki Dub Ainu Band. Qui è ritratto con in mano il suo Tonkori e con indosso un costume da gufo nel backstage di uno studio televisivo. Il costume è stato appositamente creato per la sua partecipazione a un programma televisivo per bambini molto popolare in Giappone. Il gufo è uno dei numerosi animali-dei nel folklore Ainu.

4 / 9       Yukiko Kaizawa, Nibutani, Hokkaido, Giappone, 2015. © Laura Liverani/Lunch Bee House.
Yukiko Kaizawa nel suo laboratorio di tessitura dell'Attus. L'Attus è un tessuto vegetale parte della cultura tradizionale Ainu.

5 / 9       Maya, Nibutani, Hokkaido, Giappone, 2015. © Laura Liverani/Lunch Bee House.
Maya in uniforme scolastica nel laboratorio di tessitura Ainu di sua nonna. Maya è nata da madre Ainu e padre giapponese.

6 / 9       Kazunobu, Nibutani, Hokkaido, Giappone, 2015. © Laura Liverani/Lunch Bee House.
Kazunobu Kawanano è un fiero anziano Ainu, nonché membro attivo della locale comunità Ainu. Qui è ritratto sulla soglia della sua abitazione, con indosso un abito tradizionale in Attus che sua moglie, Mokoto, ha confezionato per lui.

7 / 9       Magi, Nibutani, Hokkaido, Giappone, 2015. © Laura Liverani/Lunch Bee House.
Sebbene non abbia sangue Ainu, Magi ha abbracciato lo stile di vita dei nativi, avendo vissuto per molti anni come una donna Ainu nella comunità-rifugio di Nibutani. È specializzata nel ricamo tradizionale Ainu, che inserisce nei suoi vestiti fatti a mano, e si occupa di raccogliere piante selvatiche nelle montagne vicino alla sua abitazione, di fronte alla quale è ritratta in questa foto.

8 / 9       Monbetsu, Nibutani, Hokkaido, Giappone, 2015. © Laura Liverani/Lunch Bee House.
Monbetsu, un cacciatore professionista di cervi e orsi, ritratto all'esterno della sua abitazione con i suoi trofei di caccia. La caccia è un'attività tradizionale ancora ampiamente praticata tra gli Ainu.

9 / 9       Sapporo, Hokkaido, Giappone, 2015. © Neo Sora/Lunch Bee House.
Hibiki Yamamichi in uno still tratto dal documentario in via di realizzazione Ainu Neno An Ainu, ad opera del collettivo Lunch Bee House.

Ainu Neno An Ainu

Si intitola Ainu Nemo An Ainu ed è la mostra del collettivo Lunch Bee House (Laura Liverani, Neo Sora, Valy Thorsteinsdottir) che verrà ospitata per una sola notte presso l'Amp Cafe di Tokyo.
L'esposizione raccoglie il progetto fotografico sulla comunità Ainu realizzato da Laura Liverani – recentemente premiato come Miglior Portfolio al Frame Foto Festival – e una serie di installazioni audio e video ad opera del Lauch Bee House. Per l'occasione, saranno inoltre proiettati per la prima volta alcuni estratti dell'omonimo documentario ancora in via di realizzazione.
Il titolo Ainu Nemo An Ainu riunisce dunque la serie fotografica, le installazioni e il documentario sopra citati. Il progetto raccoglie le storie e le testimonianze degli Ainu, utilizzando medium differenti per veicolarle. Una sorta di esplorazione dell'identità e del senso di appartenenza di questa antica popolazione dell'isola di Hokkaidō che, fagocitata dal Giappone contemporaneo, si trova a far i conti con un travagliato processo di conservazione/reinvenzione della propria cultura. Attraverso questo doppio processo, che non si è mai fermato, le tradizioni degli Ainu sono però sopravvissute, e continuano a plasmare villaggi e comunità in tutto il Giappone. Il lavoro si propone dunque di fotografare gli Ainu in questa sorta di viaggio, individuale e collettivo, dall'invisibilità alla visibilità, dal passato al presente. Le loro storie provengono principalmente da Nibutani, un piccolo villaggio sull'isola di Hokkaidō la cui popolazione è ancora costituita da Ainu per oltre il 70%.

Ainu Neno An Ainu
Amp Cafe, 〒166-0003 東京都杉並区高円寺南4-30-1 カームステージ高円寺102 - Tokyo (Giappone)
28 aprile 2016

orario: giovedì, ore 18,00 - 23,00
ingresso: 500 Yen
info: lunchbeehouse@gmail.com | amp@koenji-high.com
www.ampcafe.jp


_ _ _

[ RISORSE ESTERNE ]

Laura Liverani
Lunch Bee House
Frame Foto Festival

FPschool, corso di Linguaggio e lettura delle immagini, docente Sandro Iovine

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 13-04-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

Asia Giappone LauraLiverani LunchBeeHouse






altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright