FPschool, corso di Linguaggio e lettura delle immagini, docente Sandro Iovine

pubblicità su FPmag
SalvatoreBalice AlessandroCirillo CarloGarzia AlbertaZallone Bari PioTarantini

Una città di terra e di mare

Carlo Garcia, dalla mostra A Mola, Case abusive. © Carlo Garzia. Carlo Garcia, dalla mostra A Mola, Case abusive. © Carlo Garzia.

Una città di terra e di mare

Si è inaugurata il 12 gennaio a Bari presso l’Artoteca dell'Alliance Française la mostra A Mola, una collettiva di quattro fotografi pugliesi con una presentazione del sociologo Giandomenico Amendola.
Mola è una cittadina dell’area metropolitana di Bari definita da Amendola una città in bilico perché in precario equilibrio tra un’economia di mare e di terra: la vocazione marinara, tipica di tutti i centri della costa pugliese, convive con una economia di terra che ha le sue radici nelle vecchie pratiche agricole e la sua attuale struttura economica in un accenno di sviluppo industriale che vede tra le altre iniziative una importante fabbrica all’avanguardia mondiale nel campo della tecnologia satellitare. Altra caratteristica di Mola è un incontrollato sviluppo edilizio che pone seri problemi urbanistici, del resto comuni a buona parte delle città italiane, anche i piccoli centri.

Carlo Garzia, dalla mostra A Mola, periferia Sud. © Carlo Garzia. Carlo Garzia, dalla mostra A Mola, Periferia Sud. © Carlo Garzia.

La cittadina è caratterizzata urbanisticamente dal consueto centro storico antico prospiciente il mare per poi dilatarsi all’interno fino oltre la linea della ferrovia e sta cercando in modi diversi di darsi nuove forme urbane che migliorino la qualità di vita degli abitanti. Il compito dei quattro fotografi impegnati in questa ricerca visiva è stato quello di leggere alcuni luoghi, fatti e segni della vita sociale e del paesaggio locale che possano dare indicazioni di massima sulla cittadina pugliese.

Salvatore Balice, dalla mostra A Mola. © Salvatore Balice. Salvatore Balice, dalla mostra A Mola. © Salvatore Balice.

Salvatore Balice, progettista d’interni e fotografo, si è impegnato sul fronte del reportage fotografando alcuni momenti di vita quotidiana a bordo di un peschereccio. Interessati invece principalmente al paesaggio, declinato in diversi modi, gli altri tre fotografi − Alessandro Cirillo, Carlo Garzia e Alberta Zallone – che accentrano la loro attenzione su alcuni ampi spazi caratterizzati da vecchi e nuovi edifici significativi delle trasformazioni in atto. Ma poi ancora troviamo dettagli e aspetti insoliti, atmosfere misteriose che conducono lo spettatore nel territorio visivo ambiguo in cui il tempo e i luoghi paiono vivere momenti di sospensione.

Alessandro Cirillo, dalla mostra A Mola. © Alessandro Cirillo. Alessandro Cirillo, dalla mostra A Mola. © Alessandro Cirillo.

Scrive al proposito Amendola: «Saper raccontare vicende così complesse cercandone le tracce con la macchina fotografica non è impresa semplice. È la scommessa di rendere visibile l’invisibile, di trovare nelle strade e nei visi le tracce di un passato antico e spesso tortuoso come possono essere appunto le nostre pietre ed i volti dei vecchi pescatori. Una città è, però, più narrativa di quanto spesso si creda. Necessario è, come scriveva Proust a proposito del viaggio, avere occhi nuovi e voglia e capacità di trasmettere ciò che essi riescono a vedere. È questa la scommessa difficile ed affascinante che Salvatore Balice, Alessandro Cirillo, Carlo Garzia, e Alberta Zallone con le loro fotografie hanno saputo affrontare e vincere». [ Pio Tarantini ]

Alberta Zallone, dalla mostra A Mola, Zona industriale. © Alberta Zallone. Alberta Zallone, dalla mostra A Mola, Zona industriale. © Alberta Zallone.


A Mola

Fotografie di Salvatore Balice, Alessandro Cirillo, Carlo Garzia, Alberta Zallone
Alliance Française, via Marchese di Montrone, 39 - Bari
12 gennaio – 12 febbraio 2018

orario: da lunedì a venerdì, ore 17,00 - 20,00 | chiuso sabato e domenica
ingresso: gratuito
info: 080 5210017
afbari@afbari.191.it
www.alliancefrba.it


_ _

[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ FPart ] FPart: la rubrica di Pio Tarantini

FPschool, corso di Linguaggio e lettura delle immagini, docente Sandro Iovine

pubblicità su FPmag



share

pubblicato in data 20-01-2018 in NOTIZIE / FPART

altro in FPART



notizie recenti

FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright