pubblicità su FPmag

© Tancredi Mangano. © Tancredi Mangano.

Tancredi Mangano: fotografia e scultura

Una mostra atipica quella allestita nel suggestivo e anche esso atipico spazio La bottega di Cecé Casile a Milano: Zōon si intitola molto cripticamente il progetto di Tancredi Mangano, curato dal critico e saggista Elio Grazioli, con la parola che riporta alla radice greca di vita animale.
Tancredi Mangano (Lisieux, Francia, 1969, vive e lavora a Milano) è un fotografo-artista ‒ se è lecito usare questa dizione ‒ affermato da lungo tempo e noto, soprattutto in anni più recenti, per una sua trasversalità di ricerca che si sviluppa su diversi piani e metodologie operative.

© Tancredi Mangano. © Tancredi Mangano.

Tra queste emerge la sua capacità di confrontarsi con la scultura, realizzando opere che pur nella loro diversità materiale e di fruibilità si pongono in dialogo stretto con le fotografie, opere invece caratterizzate fisicamente, come è noto, soprattutto dallo loro bidimensionalità.
Tancredi Mangano, dopo studi milanesi presso la Civica Scuola d’Arte del Castello e presso il Centro Riccardo Bauer (ex-Umanitaria) nasce artisticamente come fotografo, attestato su una linea stilistica che si potrebbe definire di documentazione concettuale, ma che poi sviluppa su molti altri piani di ricerca, fino ad approdare nella tridimensionalità della scultura.

Un dettaglio dell'allestimento della mostra Zōon di Tancredi Mangano presso la Bottega di Cecé Casile. Un dettaglio dell'allestimento della mostra Zōon di Tancredi Mangano presso la Bottega di Cecé Casile.

Scrive al proposito il curatore Elio Grazioli: «La complicazione è infatti questa, che Mangano si mette a fare sculture. Ma di che tipo di scultura si tratta appunto? Di una scultura-fotografia, perché tutto in essa sembra ricalcato sui caratteri della fotografia: il gesto che le produce è immediato e semplice come il premere il pulsante della macchina fotografica che fissa l’immagine; la forma derivante è un’impronta di quel gesto, come la fotografia è un’impronta di luce, come ormai tutti sanno […]».

L'allestimento della mostra Zōon di Tancredi Mangano presso la Bottega di Cecé Casile. L'allestimento della mostra Zōon di Tancredi Mangano presso la Bottega di Cecé Casile.

Tancredi Mangano, con questa ulteriore tappa del suo percorso, si afferma e conferma come un fotografo attestato su un fronte di ricerca anticonvenzionale, in cui la fotografia dialoga con altre forme espressive, linguaggio sempre più positivamente contaminato da quella trasversalità così tipica dell’arte attuale. [ Pio Tarantini ]

Zōon
La bottega di Cecé Casile, via Andrea Solari, 23 – MIlano
10 dicembre 2019 – 10 gennaio 2020

orario: da lunedì a venerdì, ore 9,00 – 13,00 e 15,00 – 19,00 | sabato, ore 9,00 – 13,00
ingresso: libero
info: 02 89401049 | cece.casile@gmail.com

_ _ _

RISORSE INTERNE
◉ [ FPart ] FPart: la rubrica di Pio Tarantini

RISORSE ESTERNE
Tancredi Mangano

pubblicità su FPmag

pubblicato in data 19-12-2019 in NOTIZIE / FPART

TancrediMangano CeceCasile PioTarantini






altro in FPART



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright