Articolo disponibile in pochi istanti... ...VAI ALL'ARTICOLO »

Myphotoportal.com - we care about photography. simply.

i© Edoardo Miola

Anche i luoghi più sperduti e meno raggiungibili presentano tracce dirette o indirette di antropizzazione che contribuiscono a definirne il nome

Skeleton Coast: è sufficiente il nome ad evocare luoghi spettrali e poco ospitali. Siamo sulla costa della Namibia settentrionale, tra le foci dei fiumi Cunene e Swakop, anche se spesso la definizione indica più genericamente la parte costiera del deserto del Namib, che si estende fino al fiume Orange.
Il nome per nulla benaugurante questa parte di mondo se lo è guadagnato sul campo. Quasi inaccessibile via mare, a causa delle correnti, e separata dal mondo via terra da decine e decine di chilometri di deserto, la Skeleton Coast era definita dai Boscimani come la terra che Dio ha creato con rabbia.
Oggi, a quei pochi che la raggiungono, la Skeleton Coast appare fondamentalmente come una distesa di sabbia e rocce, disseminata di carcasse di animali e manufatti umani che contribuiscono a renderne calzante il nome.
In un paesaggio che ha tutte le caratteristiche per essere incontaminato, la presenza dell'essere umano è comunque avvertibile in atmosfere assolutamente stranianti, al confine tra la dimensione onirica e quella soprannaturale. Ed è in quell'inquietudine che si può forse ritrovare l'essenza del luogo e del suo contatto con l'umanità.

[ Sandro Iovine ]

i© Edoardo Miola

i© Edoardo Miola

i© Edoardo Miola

i© Edoardo Miola

Edoardo Miola - Nasce a Genova. Architetto dal 1979, fotografo, effettua reportage e workshop in tutto il mondo, esponendo sia Italia sia all'estero. Dal 1972 dedica ampio spazio al viaggio e riconosce al lento girovagare la vera valenza della conoscenza e della scoperta. Nella sua attività di architetto, è sempre stato attratto dalla progettazione e dalla realizzazione di prototipi, oggetti di design e modelli, cosa che gli ha consentito di sviluppare una straordinaria conoscenza dei materiali, permettendogli di collaborare con i più noti architetti della scena mondiale che a lui si sono rivolti per ogni genere di verifica. Attualmente, ormai coadiuvato dai suoi figli, segue l'attività concedendosi ampi spazi per le sue grandi passioni: il viaggio e la documentazione fotografica.

sito web