pubblicità su FPmag

Slapstick Comedy

David McEnery, Bottles babies, 1972. © copyright David McEnery 1 / 8       David McEnery, Bottles babies, 1972. © copyright David McEnery

David McEnery, Dogs must be carried, 1987. © copyright David McEnery 2 / 8       David McEnery, Dogs must be carried, 1987. © copyright David McEnery

David McEnery, My friend and I, 1986. © copyright David McEnery 3 / 8       David McEnery, My friend and I, 1986. © copyright David McEnery

David McEnery, Beach Buddies, 1972. © copyright David McEnery 4 / 8       David McEnery, Beach Buddies, 1972. © copyright David McEnery

David McEnery, Memory, 1974. © copyright David McEnery 5 / 8       David McEnery, Memory, 1974. © copyright David McEnery

David McEnery, The boss, 1986. © copyright David McEnery 6 / 8       David McEnery, The boss, 1986. © copyright David McEnery

David McEnery, Someone say chicken, 1989. © copyright David McEnery 7 / 8       David McEnery, Someone say chicken, 1989. © copyright David McEnery

David McEnery. © copyright David McEnery 8 / 8       David McEnery. © copyright David McEnery
Slapstick Comedy

David McEnery (1936 - 2002) è stato definito «il fotografo più divertente al mondo» e, dal 3 settembre scorso, il Museo Nazionale della Fotografia - CineFoto Club di Brescia gli rende omaggio con una grande retrospettiva intitolata Slapstick Comedy.

L'esposizione – curata dal critico d’arte Stefano Bianchi in collaborazione con la curatrice del Museo bresciano, la Dott.ssa Luisa Bondoni – propone per la prima volta in Italia un'ampia selezione di immagini provenienti dall’Archivio gmebooks di Saint Maden (Francia). Un insieme variegato di scatti realizzati dal fotografo britannico nel corso del tempo e in grado di lasciar trasparire, con leggerezza, la sua innata capacità di declinare con poetica ironia «l’essere, il non essere, l’apparire di quell’imprevedibile commedia umana che si chiama vita». Nel corso della sua carriera, David McEnery ha infatti lavorato per alcune delle più prestigiose testate giornalistiche internazionali, tra cui la celeberrima Life, cercando sempre di restituire ai lettori gli aspetti più insoliti, divertenti e paradossali della quotidianità. Disse di lui una volta Peter Galassi, ex direttore del Department of Photography del MoMA di New York: «Scattare foto divertenti è molto difficile: richiede tatto e delicatezza. David McEnery possiede queste doti, oltre a un innato sense of humour».

Organizzata dal Museo Nazionale della Fotografia - CineFoto Club di Brescia, in collaborazione con l’Associazione Culturale Ponti x l’Arte di Milano, la mostra resterà aperta fino al 30 settembre 2016, premettendo al pubblico italiano di osservare da vicino il ricercato umorismo visivo, tipicamente britannico, di questo «reporter dell'ironia».

David McEnery. Slapstick Comedy
Museo Nazionale della Fotografia - CineFoto Club, C. da Carmine, 2F - Brescia
3 – 30 settembre 2016

orario: martedì, mercoledì e giovedì, ore 9,00 - 12,00 | sabato, domenica e festivi, ore 16,00 - 19,00 | lunedì e venerdì chiuso
ingresso: gratuito
info: 030 49137
museobrescia@museobrescia.net
www.museobrescia.net


– – –

[ RISORSE ESTERNE ]
Associazione Culturale Ponti x l’Arte
Archivio gmebooks

Museo Nazionale della Fotografia

pubblicità su FPmag



share

pubblicato in data 08-09-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

altro in MOSTRE



notizie recenti

FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Glenda Cinquegrana, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright