Workshop Scrivere e leggere la fotografia condotto da Patrice Terraz e Sandro Iovine presso Palermofoto
pubblicità su FPmag
MAXXI LetiziaBattaglia

Per pura passione

Letizia Battaglia, Festa del giorno dei morti. I bambini giocano con le armi, Palermo, 1986. Courtesy l'artista1 / 12       Letizia Battaglia, Festa del giorno dei morti. I bambini giocano con le armi, Palermo, 1986. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, Nella spiaggia della Arenella la festa è finita, Palermo, 1986. Courtesy l'artista2 / 12       Letizia Battaglia, Nella spiaggia della Arenella la festa è finita, Palermo, 1986. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, I due Cristi, Palermo, 1982. Courtesy l'artista3 / 12       Letizia Battaglia, I due Cristi, Palermo, 1982. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, Franca Rame alla Palazzina Liberty, Milano, 1974. Courtesy l'artista4 / 12       Letizia Battaglia, Franca Rame alla Palazzina Liberty, Milano, 1974. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, Ilona Staller, in arte Cicciolina, nella sua casa di Roma, 1994. Courtesy l'artista5 / 12       Letizia Battaglia, Ilona Staller, in arte Cicciolina, nella sua casa di Roma, 1994. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, La conta. Dopo la Processione dei Misteri gli uomini contano i soldi delle offerte, Trapani, 1992. Courtesy l'artista6 / 12       Letizia Battaglia, La conta. Dopo la Processione dei Misteri gli uomini contano i soldi delle offerte, Trapani, 1992. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, L'arresto del feroce boss mafioso Leoluca Bagarella, Palermo, 1980. Courtesy l'artista7 / 12       Letizia Battaglia, L'arresto del feroce boss mafioso Leoluca Bagarella, Palermo, 1980. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, Dacia Maraini, nella redazione del Giornale L’Ora, s.d. Courtesy l'artista8 / 12       Letizia Battaglia, Dacia Maraini, nella redazione del Giornale L’Ora, s.d. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, Renato Guttuso nel suo studio, Palermo, 1985. Courtesy l'artista9 / 12       Letizia Battaglia, Renato Guttuso nel suo studio, Palermo, 1985. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, Via Pindemonte, Ospedale Psichiatrico, Palermo, 1983. Courtesy l'artista10 / 12       Letizia Battaglia, Via Pindemonte, Ospedale Psichiatrico, Palermo, 1983. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, Pier Paolo Pasolini al circolo Turati, 1972. Courtesy l'artista11 / 12       Letizia Battaglia, Pier Paolo Pasolini al circolo Turati, 1972. Courtesy l'artista.

Letizia Battaglia, La bambina con il pallone, quartiere la Cala, Palermo, 1980. Courtesy l'artista12 / 12       Letizia Battaglia, La bambina con il pallone, quartiere la Cala, Palermo, 1980. Courtesy l'artista.

Per pura passione

Il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma ospita Per pura passione, una grande mostra antologica dedicata a Letizia Battaglia, rinomata fotografa palermitana nota a livello internazionale soprattutto per le sue fotografie di mafia.

L'esposizione, curata da Paolo Falcone, Margherita Guccione e Bartolomeo Pietromarchi, è stata organizzata dal MAXXI a poca distanza dai festeggiamenti per i suoi ottanta anni. Un modo per celebrare la sua lunga carriera, intrisa di passione per il linguaggio fotografico e, per estensione, per il proprio mestiere, a cui lei stessa ha sempre attribuito un elevato valore civile ed etico. Sarebbe infatti riduttivo considerare Letizia Battaglia solo come la fotografa della mafia. Il suo impegno come fotoreporter e come responsabile dei servizi fotografici de L'Ora di Palermo le ha sì permesso di documentare alcuni dei più cruenti fatti di mafia – di cui ci ha restituito immagini ormai entrate a far parte dell'immaginario collettivo del Paese e grazie alle quali è stata la prima donna e fotografa europea a ricevere il prestigioso W. Eugene Smith Grant (1985) – tuttavia, nel tempo, tale dedizione le ha consentito di trasformarsi in una delle più acute testimoni della realtà sociale e politica non solo della Sicilia, ma dell'Italia intera. E non solo. Il suo peculiare linguaggio espressivo nonché la complessità dei suoi interessi, che intrecciano fotografia, editoria, teatro sperimentale e politica, le hanno consentito di essere considerata oggi una delle figure più poliedriche e importanti della fotografia contemporanea.

Per provare a restituire ai visitatori una panoramica quanto più possibile esaustiva sulla complessa personalità di Letizia Battaglia, sul suo infaticabile impegno civile e professionale e, ovviamente, sulla sua variegata produzione, la mostra propone un lungo percorso espositivo articolato in due macro aree. Al loro interno sono riuniti e ordinati non solo oltre 200 tra fotografie, provini e vintage print inediti provenienti dall’archivio storico di questa grande autrice, ma anche riviste, pubblicazioni, interviste e film in anteprima assoluta. Immagini e documenti che tratteggiano un profilo e un percorso professionale non comune e che culminano nella grande installazione Anthologia, che raccoglie la summa del lavoro di Letizia Battaglia: «un labirinto di oltre 120 fotografie in bianco e nero di grande formato (66x100 cm) che calano dall’alto e scandiscono un percorso visivo intenso, offrendo al visitatore la possibilità di immergersi in una foresta di immagini sospese che ripercorrono quarant’anni di lavoro e di vita politica e sociale dell’Italia».

Letizia Battaglia. Per pura passione
MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, via Guido Reni, 4A - Roma
24 novembre 2016 – 17 aprile 2017

orario: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e domenica, ore 11,00 - 19,00 | sabato, ore 11,00 - 22,00 | chiuso il lunedì e il Primo maggio
ingresso: intero 14,00 €, comprensivo della visita al museo e a tutte le mostre in corso | per riduzioni e pacchetti cliccare qui
info: 06 3201954
info@fondazionemaxxi.it
www.fondazionemaxxi.it


_ _ _

[ RISORSE ESTERNE ]
Letizia Battaglia
The W. Eugene Smith Grant
MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Workshop Scrivere e leggere la fotografia
pubblicità su FPmag



share

pubblicato in data 15-02-2017 in NOTIZIE / MOSTRE

altro in MOSTRE



notizie recenti

FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Glenda Cinquegrana, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano, Sara Zanini - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright