pubblicità su FPmag
TriennaleMilano

L'altro sguardo: fotografia al femminile

Anna Di Prospero, Self-portrait with my Mother, 20111 / 12       Anna Di Prospero, Self-portrait with my Mother, 2011.

Paola Agosti, Las Varillas, Salvador, Gilli con la figlia Gloria, 19902 / 12       Paola Agosti, Gilli con la figlia Gloria, Las Varillas, Salvador, 1990.

Allegra Martin, Doublebind 03, 20143 / 12       Allegra Martin, Doublebind 03, 2014.

Liliana Barchini, Carmen nella sua casa, 1979. Stampa fotografica ai sali d’argento, 30x20cm.4 / 12       Liliana Barchini, Carmen nella sua casa, 1979. Stampa fotografica 
ai sali d’argento, 
30x20cm.

Carla Cerati, Mondo Cocktail, 19705 / 12       Carla Cerati, Mondo Cocktail, 1970.

Alessandra Spranzi, Tornando a casa #20, 19976 / 12       Alessandra Spranzi, Tornando a casa #20, 1997.

Bruna Esposito, Collaboration (Collaborazione) - Perla, 19997 / 12       Bruna Esposito, Collaboration (Collaborazione) - Perla, 1999.

Martina Bacigalupo, #13, Gulu Real Art Studio, 20138 / 12       Martina Bacigalupo, #13, Gulu Real Art Studio, 2013.

Lucia Marcucci, Ragazza squillo9 / 12       Lucia Marcucci, Ragazza squillo.

Michela Palermo, Eliana, Castelvolturno, 201210 / 12       Michela Palermo, Eliana, Castelvolturno, 2012.

Agnese De Donato, Donne non si nasce si diventa, 197011 / 12       Agnese De Donato, Donne non si nasce si diventa, 1970.

Lisetta Carmi, dalla serie I Travestiti, 1965.12 / 12       Lisetta Carmi, dalla serie I Travestiti, 1965.

L'altro sguardo: fotografia al femminile

La Triennale di Milano ospita L'altro sguardo. Fotografe italiane 1965-2015, una mostra che intende proporre un'accurata ricognizione, tutta al femminile, degli ultimi cinquant'anni di fotografia italiana.

Curata da Raffaella Perna, l'esposizione raccoglie più di centocinquanta opere, tra fotografie e libri fotografici, provenienti dalla Collezione Donata Pizzi, una raccolta concepita con l'obiettivo di favorire la conoscenza e la valorizzazione delle più significative interpreti del panorama fotografico italiano. La collezione, unica nel suo genere in Italia, è composta da opere realizzate da una cinquantina di autrici appartenenti a generazioni diverse, e copre un arco temporale che dalla metà degli anni Sessanta giunge fino ai giorni nostri. Come spiega infatti il testo di presentazione dell'evento, «In Italia l’ingresso massiccio di fotografe, fotoreporter e artiste nel circuito culturale risale agli anni Sessanta: in questo momento l’accesso delle donne al sistema dell’arte e del fotogiornalismo – ambiti rimasti a lungo appannaggio quasi esclusivo di presenze maschili – è favorita dai repentini cambiamenti sociali e dalle lotte femministe. Grazie anche alle conquiste di quella generazione oggi fotografe e artiste hanno acquisito posizioni di primo piano nella scena culturale del nostro Paese e in quella internazionale: il loro lavoro è presente in musei, gallerie, festival, riviste e pubblicazioni specializzate, in Italia e all’estero. Nonostante la decisa inversione di rotta, la storia e il lavoro di molte fotografe è ancora da riscoprire, promuovere e valorizzare».

Grazie al percorso espositivo proposto dalla Triennale di Milano, sarà perciò possibile osservare dai lavori pionieristici realizzati, tra le altre, da Paola Agosti, Letizia Battaglia, Lisetta Carmi e Carla Cerati, alle ultime sperimentazioni condotte tra gli anni Novanta e il 2015 da fotografe del calibro di Marina Ballo Charmet, Silvia Camporesi, Paola Di Bello e Alessandra Spranzi. I temi proposti da queste autrici spaziano dalla centralità del corpo e delle sue trasformazioni, alla necessità di dare voce a istanze personali e al vissuto quotidiano e familiare, fino al rapporto tra la memoria privata e quella collettiva.

La mostra – che si propone come il primo risultato concreto della partnership instaurata di recente dalla Triennale di Milano con il MuFoCo – Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo – contempla anche Parlando con voi, un’installazione multimediale tratta dal libro omonimo di Giovanna Chiti e Lucia Covi (Danilo Montanari Editore) e prodotta su idea di Giovanni Gastel da AFIP International – Associazione Fotografi Professionisti e Metamorphosi Editrice.

L'altro sguardo. Fotografe italiane 1965-2015
Triennale di Milano, via Alemagna, 6 - Milano
5 ottobre 2016 – 8 gennaio 2017

orario: da martedì a domenica, ore 10,30 - 20,30 | chiuso il lunedì
ingresso: intero 6,00 € | ridotto 5,00 € | ridotto speciale 4,00 € | biglietto unico 10,00 €
info: www.triennale.org

– – –

[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ post.it ] Lisetta Carmi: Ho fotografato per capire
◉ [ mostre ] Silvia Camporesi: per un atlante della dissolvenza

[ RISORSE ESTERNE ]
AFIP International – Associazione Fotografi Professionisti
Danilo Montanari Editore
Danilo Montanari Editore
MuFoCo – Museo di Fotografia Contemporanea

Triennale di Milano

pubblicità su FPmag



share

pubblicato in data 13-12-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

altro in MOSTRE



notizie recenti

FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Glenda Cinquegrana, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano, Sara Zanini - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright