pubblicità su FPmag
RIAPERTURE2017 GiovanniCocco StefaniaBiamonti

Il mondo di Monia

È un racconto intimo quello proposto da Giovanni Cocco nell'ambito della prima edizione di Riaperture Photofestival Ferrara. Una storia che, con delicatezza, affonda le proprie radici nella sfera più privata del fotografo, quella famigliare, per restituire ai visitatori una prospettiva sulla disabilità in grado di accorciare le distanze, di ridefinire il concetto di diversità e, con esso, i confini semantici di tutte quelle parole che utilizziamo e spendiamo quotidianamente per definire la realtà. La nostra realtà.

Giovanni Cocco, dalla serie Monia. © Giovanni Cocco
Giovanni Cocco, dalla serie Monia. © Giovanni Cocco.

ll mondo di Monia è infatti apparentemente diverso. È una realtà misteriosa, complessa, che sebbene abbia le stesse coordinate della nostra risulta difficile da mappare e da raggiungere, anche per chi, come Giovanni Cocco, la condivide da sempre. Monia è la sorella del fotografo. Ha sempre vissuto circondata dagli stessi paesaggi, dagli stessi oggetti e dagli stessi affetti dell'autore, tuttavia la sua esistenza sembra scorrere in un mondo parallelo, in cui tutto vive attraverso forme, suggestioni, pensieri e colori a noi preclusi. Sembra quasi che il suo universo si sviluppi altrove, risieda in un luogo talmente lontano da risultare invisibile. È come una lingua sconosciuta di cui non comprendiamo né la nomenclatura né, tantomeno, la grammatica e la sintassi; una lingua che richiede l'assunzione di altri codici per essere decodificata. Ma quali codici?

Giovanni Cocco, dalla serie Monia. © Giovanni Cocco
Giovanni Cocco, dalla serie Monia. © Giovanni Cocco.

Difficile se non impossibile trovare i parametri giusti, la chiave d'accesso che spalanchi le porte del suo sentire. Non basta il contatto quotidiano, e neppure l'osservazione attenta di chi, come Cocco, ha fatto dell'attenzione alle forme del mondo le fondamenta del proprio mestiere. Partito come lavoro sulla disabilità, Monia, questo il titolo del progetto, ha quindi assunto nel corso del tempo una struttura diversa, che ha imposto all'autore una lunga gestazione, molti dubbi e, infine, un cambio radicale di prospettiva.
Per provare a capire Monia, a intravedere e veicolare la sua realtà, occorreva infatti liberarsi dei paletti che la normalità esige. Ed è quello che ha fatto il fotografo. Si è spogliato di tutto ciò che dava per scontato e si è messo al fianco della sorella, provando a guardare il mondo dal suo stesso punto di vista.

Durante la visita alla mostra Monia di Giovanni Cocco, allestita presso il Giardino segreto di Casa Romei a Ferrara. © Stefania Biamonti/FPmag
Durante la visita alla mostra Monia di Giovanni Cocco, allestita presso il Giardino segreto di Casa Romei a Ferrara. © Stefania Biamonti/FPmag.

È nato così un lavoro che, ospitato per tre giorni presso il suggestivo Giardino segreto di Casa Romei a Ferrara, riaperto al pubblico in occasione della manifestazione, parla sì di disabilità, ma allo stesso tempo restituisce il ritratto composito di una donna la cui vita, nonostante le profonde differenze e difficoltà, è più vicina alla nostra di quanto non siamo di norma disposti ad ammettere.
Ciò che regala Monia, come persona e come progetto, è dunque il dubbio pungente che probabilmente non sia il mondo di queste persone a essere diverso, ma semplicemente la loro percezione di esso. Una percezione che non è detto sia necessariamente peggiore della nostra. [ Stefania Biamonti ]

- - -
MONIA
di Giovanni Cocco
Giardino segreto di Casa Romei, via Savonarola, 30 - Ferrara
17 – 19 marzo 2017
ingresso: per tutte le mostre intero 13,00 € | ridotto 10,00 € | Speciale Ferrara Marathon e Family Run 8,00 € | ingresso gratuito per i bambini fino a 12 anni


_ _ _

RISORSE INTERNE
◉ [ FPtag ] Riaperture 2017: il punto di vista della redazione
◉ [ mostre ] Le mostre di Riaperture 2017
◉ [ eventi ] Letture portfolio a Ferrara

[ workshop ] I workshop di Riaperture 2017
◉ [ concorsi ] Raccontare i luoghi comuni

RISORSE ESTERNE
Giovanni Cocco
Associazione culturale Riaperture
Riaperture Photofestival Ferrara

pubblicità su FPmag



share

pubblicato in data 20-03-2017 in NOTIZIE / MOSTRE

altro in MOSTRE



notizie recenti

FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Glenda Cinquegrana, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano, Sara Zanini - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright