The Art Incubator.

pubblicità su FPmag
FVGFOTOGRAFIA FVGFOTOGRAFIA2017 CRAF EvaristoFusar

I reportage di Evaristo Fusar

Evaristo Fusar, All'uscita dalla Miniera, Charleroi 1958. © Evaristo Fusar1 / 5       Evaristo Fusar, All'uscita dalla Miniera, Charleroi, 1958. © Evaristo Fusar.

Evaristo Fusar, Folla al passaggio di Paola e Alberto di Liegi, Bruxelles, 1959. © Evaristo Fusar2 / 5       Evaristo Fusar, Folla al passaggio di Paola e Alberto di Liegi, Bruxelles, 1959. © Evaristo Fusar.

Evaristo Fusar, Aspirante Torero per le strade di Siviglia, 1959. © Evaristo Fusar3 / 5       Evaristo Fusar, Aspirante Torero per le strade di Siviglia, 1959. © Evaristo Fusar.

Evaristo Fusar, Laurence Olivier. Una piccola storia d'amore, Venezia, 1978. © Evaristo Fusar4 / 5       Evaristo Fusar, Laurence Olivier. Una piccola storia d'amore, Venezia, 1978. © Evaristo Fusar.

Evaristo Fusar, Primo Carnera abbatte l'uomo mascherato, Parigi, 1960. © Evaristo Fusar5 / 5       Evaristo Fusar, Primo Carnera abbatte l'uomo mascherato, Parigi, 1960. © Evaristo Fusar.

I reportage di Evaristo Fusar

Il CRAF – Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia propone, presso le sale del Museo dell'Arte Fabbrile e delle Coltellerie di Maniago, una mostra dedicata all'opera del fotoreporter Evaristo Fusar (Milano, 1934).

Intitolata Evaristo Fusar. I grandi reportages, l'esposizione ripercorre alcuni dei capitoli più significativi dell'opera dell'autore, restituendo ai visitatori una sorta di veduta d'insieme sulla seconda metà del Novecento e, per estensione, su come questo periodo storico è stato raccontato agli italiani. A partire dal 1953, anno in cui inizia a lavorare come fotoreporter per l'Agenzia Interpix, Evaristo Fusar ha infatti collaborato con alcune delle testate e dei giornalisti più autorevoli del panorama italiano e internazionale, raccontando con le sue fotografie quasi cinquant'anni di storia europea. E non solo.

In mostra sarà perciò possibile osservare importanti personaggi della politica, dello sport e della cultura internazionale, ma anche i minatori di Charleroi, la Francia degli anni Sessanta, l'Europa in cammino verso l'Unione, i ritratti dei cosiddetti Magnifici Sette del cinema (Groucho Marx, Vittorio De Sica, Roberto Rossellini, Sophia Loren, Orson Welles, Federico Fellini, John Ford) e di altri miti del grande schermo, italiani e stranieri, e alcuni scatti realizzati durante i suoi viaggi nel Sud Italia e nell'Europa Comunista, tra cui spiccano quelli che immortalano Papa Giovanni Paolo II ad Auschwitz e la coda per entrare a Berlino Est. A completare il percorso, una serie di copertine realizzate da Fusar per L'Europeo e la Domenica del Corriere. Un fotoreporter d'altri tempi, dunque, che ci ha lasciato una vivida testimonianza di un passato ormai lontano grazie a quel suo modo di osservare e trascrivere il mondo che nel 1986, dalle colonne de Il Corriere della Sera, il critico cine-fotografico Giuseppe Turroni descrisse così: «Fusar procedeva cauto, morbido, felpato, guidato da quella sua educazione visiva che lo portava a trasmettere la limpida sintesi di un fatto e di un gesto. Per questo oggi le sue immagini appaiono così piane ed essenziali, e non concedono nulla a quegli effetti facili, destinati sempre, col tempo, a diventare oggetto delle nostre illazioni e magari anche della nostra derisione».

L'esposizione è curata dallo stesso Evaristo Fusar e rientra nell'ambito della rassegna Spilimbergo Fotografia, ridenominata nel 2015 Friuli Venezia Giulia Fotografia. Si ricorda inoltre che in occasione dell'apertura della mostra, venerdì 10 marzo, alle ore 20,30, presso il ridotto del Teatro Verdi di Maniago avrà luogo un incontro con Evaristo Fusar e il direttore del Messaggero Veneto, Omar Monastier, che prevederà anche un intervento del Sindaco di Maniago, Andrea Carli.

Evaristo Fusar. I grandi reportages
Museo dell'Arte Fabbrile e delle Coltellerie, via Maestri del Lavoro d'Italia, 1 - Maniago PN
11 marzo – 2 luglio 2017

orario: lunedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica, ore 9,30 - 12,30 e 15,30 - 18,30 | martedì e mercoledì, ore 9,30 - 12,30
ingresso: gratuito
info: www.craf-fvg.it


_ _ _

[ RISORSE INTERNE ]
◉ [ portfolio ] Les petites-filles de Salvatore di Erika Vancouver

[ RISORSE ESTERNE ]
Evaristo Fusar
Museo dell'Arte Fabbrile e delle Coltellerie
CRAF - Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia

The Art Incubator
pubblicità su FPmag



share

pubblicato in data 07-02-2017 in NOTIZIE / MOSTRE

altro in MOSTRE



notizie recenti

FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright