LaCasaDiVetro AlessandroLuigiPerna DorotheaLange LewisHine GordonParks

I Have a Dream

Rowland Scherman, Martin Luther King Jr. e Mathew Ahmann in mezzo alla folla durante la Marcia per i Diritti Civili. È in questa occasione che è stato pronunciato da Martin Luther King, davanti al Lincoln Memorial, il suo più famoso discorso dal titolo I have a dream. Washington, D.C., USA, 28 agosto 1963. © Rowland Scherman. Courtesy U.S. Information Agency - Press and Publications Service / NARA - National Archives and Records Administration1 / 12       Rowland Scherman, Martin Luther King Jr. e Mathew Ahmann in mezzo alla folla durante la Marcia per i Diritti Civili. È in questa occasione che è stato pronunciato da Martin Luther King, davanti al Lincoln Memorial, il suo più famoso discorso dal titolo I have a dream. Washington, D.C., USA, 28 agosto 1963. © Rowland Scherman. Courtesy U.S. Information Agency - Press and Publications Service / NARA - National Archives and Records Administration.

Rowland Scherman, Joan Baez e Bob Dylan, giovanissimi, alla Marcia per i Diritti Civili nella capitale degli Stati Uniti. Washington, D.C., USA, 28 agosto 1963. © Rowland Scherman. Courtesy U.S. Information Agency - Press and Publications Service / NARA - National Archives and Records Administration2 / 12       Rowland Scherman, Joan Baez e Bob Dylan, giovanissimi, alla Marcia per i Diritti Civili nella capitale degli Stati Uniti. Washington, D.C., USA, 28 agosto 1963. © Rowland Scherman. Courtesy U.S. Information Agency - Press and Publications Service / NARA - National Archives and Records Administration.

Lewis Hine, Figli di minatori. Scott's Run, West Virginia, U.S.A. 19 marzo 1937. © Lewis Hine. Courtesy NARA - National Archives and Records Administration3 / 12       Lewis Hine, Figli di minatori. Scott's Run, West Virginia, U.S.A. 19 marzo 1937. © Lewis Hine. Courtesy NARA - National Archives and Records Administration.

Autore sconosciuto, Battesimo del più piccolo degli uomini del klan, Stanley W., di 8 settimane. U.S.A. 1924. © Courtesy Triangle Studio of Photography/The Library of Congress4 / 12       Autore sconosciuto, Battesimo del più piccolo degli uomini del klan, Stanley W., di 8 settimane. U.S.A. 1924. © Courtesy Triangle Studio of Photography/The Library of Congress.

Autore anonimo, Operazione Arkansas: un diverso tipo di spiegamento dell’esercito. I soldati della 101a divisione aviotrasportata scortano i Nove della Little Rock, gli studenti di colore che seguono le lezioni della tutta bianca Central High School, Little Rock, Arkansas, U.S.A., 1957. Courtesy US Army/NARA - National Archives and Records Administration5 / 12       Autore anonimo, Operazione Arkansas: un diverso tipo di spiegamento dell’esercito. I soldati della 101a divisione aviotrasportata scortano i Nove della Little Rock, gli studenti di colore che seguono le lezioni della tutta bianca Central High School, Little Rock, Arkansas, U.S.A., 1957. Courtesy US Army/NARA - National Archives and Records Administration.

Marion Post Wolcott,Cliente abituale afroamericano entra nell’ingresso riservato alla gente di colore del Crescent Theatre un sabato pomeriggio, Belzoni, Mississippi Delta, Mississippi, U.S.A., ottobre 1939. © Marion Post Wolcott. Courtesy Farm Security Administration/Office of War Information Photograph Collection/The Library of Congress6 / 12       Marion Post Wolcott, Cliente abituale afroamericano entra nell’ingresso riservato alla gente di colore del Crescent Theatre un sabato pomeriggio, Belzoni, Mississippi Delta, Mississippi, U.S.A., ottobre 1939. © Marion Post Wolcott. Courtesy Farm Security Administration/Office of War Information Photograph Collection/The Library of Congress.

Russell Lee, Negro mentre beve dell’acqua a una fontanella refrigeratrice per gente di colore al capolinea dell’autobus. Oklahoma City, Oklahoma, U.S.A., luglio 1939. © Russell Lee. Courtesy Farm Security Administration - Office of War Information Photograph Collection/Library of Congress7 / 12       Russell Lee, Negro mentre beve dell’acqua a una fontanella refrigeratrice per gente di colore al capolinea dell’autobus. Oklahoma City, Oklahoma, U.S.A., luglio 1939. © Russell Lee.

Autore anonimo, Due impiegate, di cui una di colore, della Douglas Aircraft Company mentre sono al lavoro, Long Beach, Los Angeles County, California, U.S.A., 1935/1945. Courtesy Farm Security Administration/Office of War Information Photograph Collection/The Library of Congress8 / 12       Autore anonimo, Due impiegate, di cui una di colore, della Douglas Aircraft Company mentre sono al lavoro, Long Beach, Los Angeles County, California, U.S.A., 1935/1945. Courtesy Farm Security Administration/Office of War Information Photograph Collection/The Library of Congress.

Dorothea Lange, Mezzadro mangia nel portico. Clarksdale County, Mississippi, U.S.A., giugno-luglio 1937. © Dorothea Lange. Courtesy Farm Security Administration/Office of War Information Photograph Collection/The Library of Congress9 / 12       Dorothea Lange, Mezzadro mangia nel portico. Clarksdale County, Mississippi, U.S.A., giugno-luglio 1937. © Dorothea Lange. Courtesy Farm Security Administration/Office of War Information Photograph Collection/The Library of Congress.

Herman Hiller, Malcolm X (1925 – 1965) all’interno del tribunale del Queens. Queens, New York, N.Y., U.S.A., 1964. © Herman Hiller. Courtesy New York Work Telegram and The Sun Newspaper Photograph Collection/The Library of Congress10 / 12       Herman Hiller, Malcolm X (1925 – 1965) all’interno del tribunale del Queens. Queens, New York, N.Y., U.S.A., 1964. © Herman Hiller. Courtesy New York Work Telegram and The Sun Newspaper Photograph Collection/The Library of Congress.

Dick DeMarsico, Donna afroamericana caricata sul cellulare della polizia durante una dimostrazione a Brooklyn. New York, N.Y., U.S.A., 1963. © Dick DeMarsico. Courtesy New York Work Telegram and The Sun Newspaper Photograph Collection/The Library of Congress11 / 12       Dick DeMarsico, Donna afroamericana caricata sul cellulare della polizia durante una dimostrazione a Brooklyn. New York, N.Y., U.S.A., 1963. © Dick DeMarsico. Courtesy New York Work Telegram and The Sun Newspaper Photograph Collection/The Library of Congress.

Gordon Parks, Ritratto di Ella Watson, donna delle pulizie del governo. Washington, D.C., U.S.A, agosto 1942. © Gordon Park. Courtesy Farm Security Administration - Office of War Information Photograph Collection/Library of Congress12 / 12       Gordon Parks, Ritratto di Ella Watson, donna delle pulizie del governo. Washington, D.C., U.S.A, agosto 1942. © Gordon Park. Courtesy Farm Security Administration - Office of War Information Photograph Collection/Library of Congress.

I Have a Dream

Il 4 aprile 1968 viene assassinato a Memphis (Tennessee) Martin Luther King, simbolo della lotta per i diritti civili degli afroamericani e Premio Nobel per la Pace (1964). Per ricordare il suo impegno e la sua difficile battaglia contro la segregazione razziale in America, in occasione del cinquantenario del suo assassinio, La Casa di Vetro di Milano propone un percorso espositivo intitolato I Have a Dream. La lotta per i diritti civili degli Afroamericani. Dalla segregazione razziale a Martin Luther King e prodotto dalla Eff&Ci – Facciamo Cose.

In mostra una selezione di circa duecento immagini – tra riproduzioni digitali da stampe originali o da negativi, proposte sia in forma stampata sia a monitor – provenienti per la maggior parte dagli Archivi di Stato americani, soprattutto il Library of Congress e il NARA – National Archives and Records Administration. Un percorso avvincente, dal deciso profilo storico e didattico, in cui spiccano una serie di rare foto a colori risalenti agli anni Trenta e le opere sul tema di alcuni dei più illustri fotoreporter statunitensi dell’epoca, come Dorothea Lange, Lewis Hine e Gordon Parks.

Curata da Alessandro Luigi Perna, e pensata tanto per il grande pubblico quanto per le scuole, l'esposizione si propone di restituire ai visitatori una panoramica esaustiva sulla condizione degli afroamericani tra la fine della Guerra Civile Americana e gli anni Sessanta del Novecento. Il percorso si concentra soprattutto sugli eventi che portarono a due punti di svolta fondamentali nella lotta per la conquista dei diritti civili dei neri d'America, ovvero l'approvazione del Civil Rights Act del 1964 (che pose fine a ogni forma di discriminazione basata sulla razza, il colore della pelle, la religione, il sesso o le origini in ogni aspetto della vita pubblica) e del successivo Voting Rights Act del 1965 (che restaurò la tutela del diritto di voto a tutti i cittadini americani).

La mostra rientra nell'ambito del progetto History&Photography finalizzato, come spiega il testo di presentazione dell'evento, a «raccontare la Storia con la Fotografia (e la Storia della Fotografia) valorizzando gli archivi storici fotografici italiani e internazionali, pubblici e privati. Alle scuole sono proposte visite guidate, foto-proiezioni dal vivo e l’innovativa possibilità offerta ai docenti di utilizzare in classe per fare lezione le immagini della mostra (anche una volta terminata) tramite una semplice connessione web, un link riservato e una password».

I Have a Dream. La lotta per i diritti civili degli Afroamericani.
Dalla segregazione razziale a Martin Luther King

La Casa di Vetro, via Luisa Sanfelice, 3 - Milano
31 marzo – 23 giugno 2018

orario: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato, ore 15,30 - 19,30 | giovedì ore 15,30 - 18,00 | chiuso la domenica
ingresso: 5,00 €
info: www.lacasadivetro.com

_ _ _

RISORSE INTERNE
◉ [ mostre ] The Ku Klux Klan di Peter Van Agtmael

RISORSE ESTERNE
La Casa di Vetro
History&Photography
Eff&Ci – Facciamo Cose

pubblicità su FPmag



share

pubblicato in data 12-04-2018 in NOTIZIE / MOSTRE



altro in MOSTRE



notizie recenti



FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright