The Art Incubator.

pubblicità su FPmag
AlessandroRisuleo Roma

Bodyspaces | Humans+Hybrids

Ban di Alessandro Risuleo. © Alessandro Risuleo. 1 / 3       Ban di Alessandro Risuleo. © Alessandro Risuleo.

Hug di Alessandro Risuleo. © Alessandro Risulto2 / 3       Hug di Alessandro Risuleo. © Alessandro Risuleo.

Live Canvas di Alessandro Risuleo. © Alessandro Risuleo. 3 / 3       Live Canvas di Alessandro Risuleo. © Alessandro Risuleo.

Bodyspaces | Humans+Hybrids

Bodyspaces | Humans+Hybrids è una mostra, organizzata a Roma da It's LIQUID Group in collaborazione con World Hotel Ripa Rome & Sala da Feltre - Open ART, che inaugurerà martedì 6 dicembre 2016 alle ore 18,00. L'esposizione si propone di indagare il tema della percezione del corpo, intesa come primo passo per l'appropriazione della propria identità. Il corpo è quindi inteso come uno spazio per la sperimentazione, per il raggiungimento e il superamento della condizione umana attraverso il lavoro artistico e l'ibridazione che contribuiranno a creare un nuovo concetto di umanità, a partire dalle possibilità offerte dalla società multiculturale contemporanea.

Tra gli autori selezionti dal curatore Luca Curci, direttore di It’s LIQUID Group, Alessandro Risuleo presenterà tre opere: Live Canvas, Hug e Ban. Nella prima i corpi tatuati dei protagonisti danno vita a vere e proprie tele vive come indicato più che chiaramente dallo stesso titolo. In Hug, che fa parte della serie Contamination, Risuleo ha scelto di raccontare la figura umana concentrandosi solo su alcune parti del corpo contaminate da pennellate frastagliate e ruvide di vernice che evidenziano linee, sovrapposizioni di arti e volumi. Con Ban invece l'autore si interroga sul senso della censura nel mondo dell'arte e dei social network, ponendo una precisa domanda: «Quando un nudo diventa arte e non deve essere censurato?».

Oltre a Risuleo esporranno a Roma, nell'ambito di Bodyspaces | Humans+Hybrids , A.T. Anghelopoulos, Shai Langen, Louise Camrass, David Donald, Silvia Faraco Lasmar, Gomez, Muhammad Danial Ismail, Elena Mastracci, David Meran, Marie-Claire Messouma Manlanbien, Sharmin Mojtahedzadeh, Eliott Paquet, Francesca Perrucci, Marian Ramirez, Dorottya Spitzner, Lexi Sun, Toni Kitti, Marta Wapiennik e Kira Watz.

L’inaugurazione si svolgerà martedì 6 dicembre 2016, alle ore 18,00, sia presso il WorldHotel Ripa Roma sia nella Sala da Feltre - Open Art (via Benedetto Musolino, 7), luogo quest'ultimo dove sarà possibile visitare la mostra fino all'8 dicembre 2016.

Bodyspaces | Humans+Hybrids
World Hotel Ripa Roma, via degli Orti di Trastevere, 3 - Roma
6 dicembre 2016 – 8 gennaio 2017

orario: -
ingresso: libero
info: 02 88446359
www.itsliquid.com


_ _ _

[ RISORSE ESTERNE ]
It's LIQUID Group
World Hotel Ripa Rome
Sala da Feltre- Open ART
Alessandro Risuleo

Visual Creative Studio

The Art Incubator
pubblicità su FPmag



share

pubblicato in data 03-12-2016 in NOTIZIE / MOSTRE

altro in MOSTRE



notizie recenti

FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Glenda Cinquegrana, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano, Sara Zanini - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright