pubblicità su FPmag
WSPphotography

A Polaroid for a refugee

Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto. 1 / 5       Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto.

Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto. 2 / 5       Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto.

Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto. 3 / 5       Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto.

Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto. 4 / 5       Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto.

Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto. 5 / 5       Dalla mostra A Polaroid for a refugee di Giovanna Del Sarto. © Giovanna Del Sarto.

A Polaroid for a refugee

«Mi piace l’idea che un giorno guarderanno questi scatti. Per ogni Polaroid che scatto ne lascio una al soggetto della fotografia, come ricordo di quel momento, con una frase molto semplice scritta sul retro: Qualunque sia la tua destinazione, fammi sapere se sei al sicuro. Si tratta di un messaggio di speranza, che, purtroppo, non varrà per tutti». Con queste parole Giovanna Del Sarto spiega il suo progetto A Polaroid for a refugee, in mostra presso WSP Photography a Roma fino al 9 marzo 2017.

Il lavoro nasce nel 2015, quando i media hanno iniziato a bombardare l'opinione pubblica sulla crisi dei rifugiati in Europa. Le contrapposizioni di tesi e opinioni hanno spinto Giovanna Del Sarto alla ricerca di un verifica personale di quanto stava accadendo, per poter vedere da vicino quale era realmente la situazione. Nell'ottobre 2015 l’autrice decide quindi di offrirsi come volontaria a Preševo in Serbia, dove lavora al punto informazioni, ovvero in quel luogo in cui avviene il primo contatto tra i volontari e i rifugiati appena arrivati e in attesa della registrazione. Successivamente si reca prima a Lesbo, dove partecipa al servizio di pattugliamento notturno delle coste assieme alla ONG norvegese, A Drop in the Ocean, quindi ad Atene, Idomeni e Chio, al largo della costa turca.

In tutti questi luoghi Giovanna Del Sarto ha sempre portato con sé una fotocamera a sviluppo istantaneo con l'idea di restituire qualcosa ai rifugiati incontrati e fotografi. A ognuno di essi ha infatti lasciato una copia dello scatto che li immortala che, in funzione della sua unicità, se oggi rappresenta una testimonianza di esistenza, domani potrà essere un ricordo di quanto accaduto.

Un’edizione limitata di cartoline del progetto ricamate a mano (riproduzione digitale APfaR Polaroid) è disponibile presso The Photographers Gallery, Londra. I ricavati della vendita sono donati ad Athena Centro per Donne Rifugiate sull'isola di Chio.


A Polaroid for a refugee

WSP Photography, via Costanzo Cloro, 58 - Roma
11 febbraio – 9 marzo 2017

orario: da lunedì a venerdì, ore 18,30 - 21,30
ingresso: libero per i soci ENAL (si può sottoscrivere la tessera ENAL direttamente presso WSP Photography)
info: 328 1795463
info@collettivowsp.org
www.collettivowsp.org


_ _ _

RISORSE INTERNE
[ mostre ] Afro-Iran, la minoranza sconosciuta
[ mostre ] Sinor (confine)

RISORSE ESTERNE
Giovanna Del Sarto
WSP Photography
The Photographers Gallery
Athena Centro per Donne Rifugiate sull'isola di Chio

pubblicità su FPmag



share

pubblicato in data 24-02-2017 in NOTIZIE / MOSTRE

altro in MOSTRE



notizie recenti

FPmag

direttore responsabile Sandro Iovine | sandro.iovine@fpmagazine.eu - caporedattore Stefania Biamonti | stefania.biamonti@fpmagazine.eu - web developer Salvatore Picciuto | info@myphotoportal.com - coordinamento linguistico Nicky Alexander - traduzioni Nicky Alexander, Rachele Frosini - collaboratori Davide Bologna, Mimmo Cacciuni Angelone, Glenda Cinquegrana, Laura Marcolini, Stefano Panzeri, Pio Tarantini, Salvo Veneziano - referente per il Lazio Dario Coletti - referente per la Sardegna Salvatore Ligios - referente per la Sicilia Salvo Veneziano - redazione via Spartaco, 36 20135 Milano MI | redazione@fpmagazine.eu - tel. +39 02 49537170 - copyright © 2015 FPmag - FPmag è una pubblicazione Machia Press Publishing srl a socio unico - via Cristoforo Gluck, 3 20135 Milano MI | P.I. 07535000967 - C.F. 07535000967 - Registrazione del Tribunale di Milano n. 281 del 9 settembre 2014

about | newsletter | cookies, privacy, copyright